Meteo

Meteo, Gennaio al via: sole ma aumenta il rischio nebbia

Si rinforza l'alta pressione sull'Italia: le temperature saranno in aumento con valori anomali in montagna

A Capodanno il sole sarà il protagonista. Secondo le previsioni meteo il rinforzo dell’anticiclone Nord-africano determinerà una fase più tranquilla sull’Italia ma con alcune insidie, dovute soprattutto al rischio di nebbia in Val Padana che  potrebbe limitare la visibilità in molte zone. Secondo gli ultimi aggiornamenti anche nei giorni successivi le cose potrebbero proseguire senza grossi cambiamenti, con le perturbazioni atlantiche “respinte” dalla cupola di alta pressione. In montagna le temperature saranno sopra la norma, mentre nelle zone nebbiose i i valori saranno più contenuti.

Le previsioni meteo per oggi, 1 gennaio

Il rinforzo dell’alta pressione determinerà una giornata di tempo stabile e soleggiato sull’Italia. Il cielo sarà dunque sereno o poco nuvoloso in quasi tutta l’Italia. Da segnalare però la nebbia, che potrebbe formarsi a banchi e limitare la visibilità nel primo mattino nella zona a ridosso del fiume Po, sulla pianura veneta e nella valle dell’Arno. Le temperature saranno in generale aumento e i valori massimi saranno oltre la media al Nord e in Toscana. Sarà una giornata ancora piuttosto ventosa al Sud e sulla Sicilia per venti da Nord. Nella notte attenzione alla probabile intensificazione delle nebbie sulla Val Padana e nelle valli della Toscana.

Tags

Judith Jaquet

Mi sono laureata con lode in Letterature straniere, indirizzo in Scienze della Comunicazione, con una Tesi in Linguistica generale, presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Sono iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia (Albo dei professionisti) dal 2008, dopo aver frequentato il Master in Giornalismo Campus Multimedia dello Iulm. Lavoro nella redazione di Meteo Expert dal 2011 e mi occupo della gestione dei contenuti editoriali sul web e sui social network. Conduco le rubriche di previsioni meteo in onda sui canali Mediaset e sulle principali radio nazionali.

Articoli correlati