Idee RegaloVivere Green

Natale sostenibile anche a tavola: consigli per la tua cucina e per idee regalo da buongustai

Dall'antipasto al brindisi, ma anche per i regali sotto l'albero: sono tante e ghiotte le idee per un Natale sostenibile

La strada per un Natale sostenibile passa anche dalla tavola: le scelte che compiamo quando facciamo la spesa sono estremamente importanti, e orientarsi verso prodotti ecosostenibili può fare la differenza. Tra questi, poi, è facile trovare anche idee regalo perfette per amici e conoscenti buongustai.

Per altre idee regalo sostenibili dai un’occhiata alla nostra sezione dedicata

La scelta più vasta e semplice è quella del mondo del biologico, facile da reperire praticamente ovunque. Quando possibile, cerchiamo di scegliere anche prodotti locali: si tratta ovviamente di un aspetto fondamentale per l’ambiente, ma supportare i piccoli produttori locali è ancora più importante in un momento difficile come quello che stiamo vivendo.

La certificazione del biologico è una garanzia, perché risponde a regolamenti dell’Unione Europea che hanno stabilito norme e criteri ben precisi in base a cui questa viene assegnata. Un’azienda che si dedica alla produzione biologica viene sottoposta a controlli piuttosto rigidi che passano in rassegna tutta la filiera di produzione per il rilascio della certificazione “bio”.
In generale, quando parliamo di cibo biologico ci riferiamo a prodotti la cui realizzazione non prevede l’uso di sostanze chimiche in nessuna fase. Questo vale sia per l’agricoltura, in cui sono messe al bando sostanze come diserbanti e pesticidi, sia per l’allevamento, in cui si vieta l’utilizzo di ormoni, antibiotici o mangimi chimici.
In Italia è il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali a gestire la questione, ed è previsto che alcuni organismi di controllo verifichino tutto il processo produttivo anche con ispezioni e analisi.

Orientarci verso prodotti biologici, per un Natale che sia sostenibile sia a tavola che tra i regali, è quindi la mossa ideale per ridurre l’impatto delle nostre feste e salvaguardare anche la nostra salute. È importante tuttavia accertarsi di acquistare prodotti certificati: meglio quindi controllare che la confezione riporti il logo di produzione biologica dell’Unione Europea, che consiste in una foglia stilizzata su sfondo verde, con le stelline dell’UE.

biologico natale sostenibile cibo
Logo biologico dell’UE. Crediti: Commissione Europea

Le confezioni dei prodotti biologici devono anche riportare altre informazioni importanti, come nome e indirizzo di proprietario, operatore e venditore del prodotto, e il codice identificativo dell’organismo di controllo, che permette di conoscere anche l’origine geografica del prodotto. Se è italiano, il codice inizierà con IT.

Dove acquistare prodotti bio per una tavola di Natale sostenibile e per le nostre idee regalo?

L’opzione migliore è quella di orientarsi verso le piccole aziende del territorio, per sostenerle e per ridurre l’impatto ambientale dovuto a trasporti lunghi. È facile anche trovare i mercati di Campagna Amica, in cui gli agricoltori possono mettere in vendita i propri prodotti a km zero: a questo link potete trovare il mercato più vicino alla vostra zona. In questi casi può capitare frequentemente di acquistare prodotti non confezionati: eventualmente potete chiedere all’azienda produttrice di dimostrare che un prodotto sia stato certificato come biologico.

È piuttosto semplice trovare prodotti sostenibili e biologici anche online. Uno dei siti internet che potete consultare è quello di Altromercato, dedicato al commercio equo e solidale, che nello store online mette a disposizione una gamma di prodotti davvero ampia, sia per la tavola che per i regali di Natale. Per ogni prodotto viene mostrata chiaramente l’eventuale certificazione bio, individuabile facilmente con il logo dell’Ue. Attraverso la pagina dedicata ai produttori potete anche visualizzare una mappa che mostra da dove provengono i prodotti proposti dallo store, e scegliere aziende vicine a voi. Nel mondo dell’ecommerce, un altro sito che offre una scelta piuttosto vasta di prodotti biologici è Cortilia: anche in questo caso è facile distinguerli dal logo dell’UE, ma è possibile visualizzare esclusivamente i prodotti bio da questa sezione. L’offerta è davvero ampia: si va da frutta e verdura a piatti pronti e dolci, passando anche per vino, liquori e perfino prodotti per il corpo.

Tra i prodotti da regalare (o regalarsi) per la tavola, una delle idee che ci è piaciuta di più è quella ci 3bee, che permette di adottare un alveare, una splendida idea che aiuta anche a proteggere le api, così preziose e sempre più a rischio. Dal sito è possibile scegliere il tipo di miele che si preferisce e anche gli apicoltori. Una volta confermata l’adozione, via mail si riceve un certificato digitale con tutte le informazioni sulle api adottate e sull’alveare, che può anche essere monitorato in tempo reale direttamente dallo smartphone. In seguito, si riceverà direttamente a casa il miele prodotto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 3Bee (@3beehivetech)

A Natale meglio un brindisi sostenibile

Un’idea regalo per Natale sempre molto gettonata (e quasi sempre apprezzata) è il vino, e anche in questo caso è sicuramente meglio cercare un prodotto sostenibile. Anche in questo caso, una certezza ci arriva dal marchio dell’Ue che certifica i prodotti biologici, garantendo quindi che il vino provenga da uve coltivate senza sostanze chimiche di sintesi e senza l’impiego di Ogm. Anche per il vino la certificazione prevede regole ben definite anche per quanto riguarda il processo di vinificazione: per esempio, impone un tetto all’utilizzo dei solfiti (100 mg/l per i rossi e 150 mg/l per i bianchi e i rosé).

Un’idea per un brindisi di Natale più sostenibile sono le bollicine di Perlage, che produce Prosecco biologico DOCG all’interno del Consorzio di Tutela del Prosecco di Conegliano Valdobbiadene. Come ci ha spiegato il titolare Ivo Nardi in questa intervista rilasciata a IconaClima, «L’attenzione di Perlage per la sostenibilità in viticoltura coinvolge l’intero processo produttivo, fin dalla scelta del terreno più adatto a quella del singolo vitigno».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Perlage Winery (@perlage_winery)

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie