Notizie Italia

Meteo: temporali sull’Italia! Tra la fine di giovedì e venerdì vento, neve e pioggia

Via vai di perturbazioni sull'Italia: la numero 5 sta attraversando la Penisola con piogge a tratti anche temporalesche

Il contesto meteo dell’Italia rimane piuttosto movimentato con l’alternanza tra fasi piovose e temporanei miglioramenti. La parte più attiva di una perturbazione (la n.5 del mese), giunta martedì, sta attraversando la Penisola con piogge in particolare al Centro, in Sardegna e nel settore del basso Tirreno. Giovedì si profila una breve tregua ma già dalla sera si attende un nuovo peggioramento (perturbazione n.6) che nella giornata di venerdì dovrebbe interessare gran parte del Paese. Nonostante il maltempo, almeno fino a venerdì, le masse d’aria che accompagnano i sistemi nuvolosi rimarranno miti, con temperature in gran parte sopra le medie. La tendenza per il weekend suggerisce il possibile arrivo di un’altra perturbazione, seguita da aria più fredda.

meteo

Le previsioni meteo per le prossime ore

Tendenza a schiarite sul Nordovest, resiste un po’ di sole all’estremo Sud e in Sicilia. Cielo da nuvoloso a coperto sul resto dell’Italia, con piogge residue sul Nord-Est, piogge e e rovesci al Centro, in Campania e Sardegna. Nel corso del pomeriggio cessano i fenomeni anche sul Nordest; piogge isolate su Marche, Toscana orientale, Umbria; rovesci sparsi Lazio, Campania e Sardegna meridionale in graduale estensione ai settori tirrenici della Calabria e alla Sicilia occidentale; ulteriore miglioramento al Nord-Ovest e schiarite sempre più ampie sulla Toscana occidentale. Alla sera migliora anche e in Sardegna.

Temperature per lo più in aumento, in generale superiori alla norma.
Venti deboli al Nord, fino a moderati da ovest o sud-ovest sul resto del Paese, con ulteriori rinforzi sui mari occidentali.
Mari: molto mossi il mare e Canale di Sardegna e il Tirreno sud-occidentale; da poco mossi a mossi gli altri bacini.

Controlla qui le previsioni meteo nel dettaglio per il tuo comune

Le previsioni meteo per domani, giovedì 17 novembre

Inizio di giornata con tempo stabile in quasi tutta l’Italia, con l’eccezione di residue piogge in mattinata su Calabria tirrenica e Sicilia centro-occidentale. Al mattino presto nebbie e strati di nubi basse sulla pianura padano veneta e nelle aree interne di Toscana, Umbria e Lazio. Nuvolosità di nuovo in aumento nel corso del pomeriggio al Nord e in Toscana, con qualche pioggia sul Levante Ligure. Deboli piogge isolate nel sud della Calabria tirrenica e sul nord della Sicilia. La sera sull’area del Levante Ligure e sul nordovest della Toscana possibili temporali; precipitazioni diffuse lungo l’arco alpino occidentale; isolate sul nordovest della Sardegna e in Emilia.

Temperature minime in calo quasi ovunque; massime quasi stazionarie.
Venti deboli al Nord, in attenuazione al Centro-Sud, moderati occidentali sulle isole maggiori e sui mari circostanti; Libeccio in rinforzo nel Mar Ligure.
Mari: molto mossi il mare e Canale di Sardegna, il Tirreno sud-occidentale, il Canale di Sicilia e il Mar Ligure meridionale; da poco mossi a mossi i restanti bacini.

Le previsioni per venerdì 18 novembre

Al mattino cielo molto nuvoloso e piogge sparse al Nordest, in Umbria, Lazio, Campania e Calabria tirrenica; neve sulle Alpi orientali intorno ai 1700 metri. Migliora al Nordovest, con rasserenamenti che favoriranno la formazione di locale nebbia in pianura; parzialmente nuvoloso nel resto dell’Italia, con locali piogge possibili anche sulla Sicilia occidentale. Nel pomeriggio il miglioramento si estende a quasi tutto il Centronord, rovesci sulla Calabria tirrenica.

Temperature in rialzo nei valori minimi al Nord, al Centro e in Sardegna; massime senza grandi variazioni.
Giornata ventosa per forti venti di Maestrale in Sardegna, occidentali sul Tirreno e in Sicilia, di Libeccio nello Ionio, meridionali in Adriatico. Venti a tratti di moderata intensità anche sulle Alpi e vicine zona di pianura.
Mari tutti da mossi a molto mossi.

Le notizie di IconaClima:

Stati Uniti e Cina, al G20 sorrisi e strette di mano: una svolta per il clima?

Dubbi e perplessità per il “Global Shield”, lo scudo globale per assicurare i Paesi più vulnerabili contro i rischi climatici

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie