Inquinamento

L’asfalto inquina l’aria soprattutto durante l’estate

Il sole e il grande caldo estivo possono fare aumentare notevolmente le emissioni di aerosol organico secondario

L’asfalto è uno delle fonti di inquinanti atmosferici nelle città, specialmente durante l’estate. Lo rivela uno studio realizzato dalle Università di Yale, dalla Carnegie Mellon University e dall’Istituto di Chimica Max Planck e pubblicato su Science Advances.

I ricercatori hanno scoperto che in giornate roventi e soleggiate l’asfalto emette il 300% in più di aerosol organico secondario (SOA), una delle componenti delle polveri sottili, in particolare del PM2.5. Nell’esperimento l’asfalto è stato scaldato in una fornace tubolare portando le temperature dai 40 ai 200 gradi. Scaldando l’asfalto tra i 40 e i 60 gradi, le emissioni raddoppiano. Si tratta di temperature facilmente raggiungibili dall’asfalto durante l’estate. Con una esposizione diretta ai raggi solari le emissioni addirittura quadruplicano.

L’asfalto è una delle componenti principali dell’ambiente cittadino: negli Stati Uniti il 45% circa della superficie delle città è coperta da strade asfaltate, e un ulteriore 20% è costituito dai tetti.

«Abbiamo scoperto che le emissioni provenienti dall’asfalto dipendono strettamente dalla temperatura dell’aria e dall’esposizione solare», spiega Drew Gentner, ricercatore dello studio e assistente professore a Yale. «In condizioni di caldo rovente e sole, le emissioni derivanti dall’asfalto sono maggiori. Inoltre, in molte occasioni l’asfalto viene posato durante i mesi più caldi dell’anno». Per quanto riguarda la formazione di ozono, Gentner sottolinea come le emissioni derivanti dall’asfalto sono comunque minime rispetto a quelle provenienti dal traffico nelle aree urbane.

Secondo i ricercatori, se da una parte le emissioni provenienti dai veicoli tenderà a diminuire, quelle provenienti da asfalto potrebbero restare stabili o aumentare per via della crescita delle grandi città e di temperature sempre più alte, a causa del cambiamento climatico e dell’isola di calore urbana.

Tags

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati