ClimaItaliaMeteo

Caldo record ad Aosta, ma tra 48 ore tornano freddo e neve

Temperature mai raggiunte a febbraio dal 1974

Dal caldo record al freddo e alla neve: ad Aosta sarà una settimana di notevoli sbalzi termici. Domenica la stazione di Saint-Christophe ha registrato una temperatura di 25,9°C e oggi si replica con ben 25,8°C. Si tratta di un caldo record per il mese di febbraio, mai raggiunto prima d’ora da quando esiste la stazione meteo, ossia dal 1974.

Una temperatura così elevata è stata provocata da quello che in meteorologia chiamano “meteorological hydraulic jump“, ossia, come spiega il Centro funzionale della regione, «un “salto” che fa l’aria proveniente da nord-ovest impattando sull’arco alpino e salendo rapidamente fino a quote molto elevate (circa 8000 metri); nella discesa l’aria si riscalda e lascia il cielo a ridosso delle montagne sgombro da nubi. Per tale motivo il foehn osservato ieri è risultato essere di particolare intensità».

La situazione è destinata però a cambiare drasticamente nel giro di pochi giorni: la perturbazione che mercoledì raggiungerà l’Italia, farà crollare le temperature anche ad Aosta, dove il termometro perderà 23 gradi nel giro di 48 ore.  Mercoledì, infatti, le temperature dovrebbero a malapena superare i 3 gradi ad Aosta, con il rischio anche dell’arrivo della neve.

caldo record Aosta
Fonte Centro funzionale Valle d’Aosta
Tags

Silvia Turci

Ho conseguito una laurea specialistica in Comunicazione per l’Impresa, i media e le organizzazioni complesse all’Università Cattolica di Milano. Il mio percorso accademico si basa però sullo studio approfondito delle lingue straniere, nello specifico del francese, inglese e russo, culminato con una laurea triennale in Esperto linguistico d’Impresa. Sono arrivata a Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995) nel 2014 e da allora sono entrata in contatto con la meteorologia e le scienze del clima: una continua scoperta che mi ha fatto appassionare ogni giorno di più al mio lavoro.

Articoli correlati