ItaliaNotizie ItaliaTerritorio

Tornado, settembre 2022 batte il record del 2020: ben 16 trombe d’aria

Il tornado più intenso è quello che si è verificato nella zona nord di Civitavecchia l'8 settembre

Tornado numerosi a settembre in Italia. Quello del 2022, infatti, è stato il mese di settembre con il maggior numero di eventi tornadici da quando nel 2014 abbiamo iniziato a raccogliere dati sui fenomeni vorticosi in Italia. Si sono registrate infatti ben 16 trombe d’aria, numero che supera di una unità il precedente record del settembre 2020. Il mese con più tornado in assoluto resta comunque novembre 2021 quando se ne registrarono 17, di cui dodici in Sicilia.

Tornado di settembre 2022: il vortice più intenso si è verificato a Civitavecchia

Tornado di Civitavecchia -
Tornado di Civitavecchia – Foto: Gianluca Perna

Il vortice più intenso del mese appena passato è stato quello che ha colpito la zona nord di Civitavecchia, in provincia di Roma, nella mattinata di giovedì 8 settembre. Questo tornado, classificato come F1 sulla scala Fujita, è stato generato da una supercella in moto verso l’interno dal mar Tirreno. È partito come tromba marina per poi toccare la costa e causare diversi danni a strutture e vegetazione, come ad esempio ad alcune serre, a un parco fotovoltaico e parecchi alberi. Alcune abitazioni hanno subito l’asportazione del tetto e un camper è stato rovesciato.

Settembre, non solo il tornado di Civitavecchia: altri due eventi hanno raggiunto il grado di F1

Oltre a questo sono stati due i tornado che hanno raggiunto il grado F1: una tromba marina non mesociclonica (ossia generata da un temporale non supercellulare) che ha toccato la costa a Tortora Marina (CS), in Calabria, il 17 settembre, e una tromba d’aria mesociclonica a Sabaudia (LT) il 29 settembre.

Tornado di Tortora Marina – foto di Emilia Corbelli

La prima fa parte di un gruppo di 5 vortici tutti formatisi nel primo pomeriggio sul Mar Tirreno, di cui 3 sono arrivati a colpire il litorale cosentino tra i paesi di Tortora Marina e Praia a Mare. I danni del vortice più intenso sono stati in particolare alcuni stabilimenti balneari colpiti, alberi e pali abbattuti, panchine distrutte ed è stata divelta la copertura del tetto di una chiesa.

Intorno alle 15.00 del 29 settembre, invece, da una supercella originata in prossimità della costa del basso Lazio hanno preso vita due tornado sulla terraferma. Il primo è stato un debole F0 che ha toccato il suolo in una zona di campagna a nord di Sabaudia (LT); pochi minuti più tardi un nuovo vortice si è formato sotto il mesociclone leggermente più a sud, interessando la zona est della città. Sono state colpite numerose serre di aziende agricole, che sono finite in parte distrutte, alcuni alberi sono stati spezzati e diversi tetti danneggiati.

Tornado F1 di Sabaudia – foto di Alexnal

La temperatura del Mar Mediterraneo ha contribuito a incrementare l’intensità dei fenomeni temporaleschi

Probabilmente anche nel mese di settembre 2022 il calore del Mar Mediterraneo ha dato il suo contributo per incrementare l’intensità dei fenomeni temporaleschi. Si è infatti registrato il più alto valore di temperatura media mensile con 26.3°C battendo il precedente valore di 26°C del 2018.

Temperatura media mensile del Mediterraneo – mappa di Federico Grazzini

 

Leggi anche:

Settembre freddo in Europa, ma resta il 4° più caldo a livello globale: temperature record in Groenlandia

Fondo monetario Internazionale: ridurre i gas serra ha un costo ma con l’inazione sarebbe molto peggio

Tornado in Italia

Dal 2014 ci occupiamo di divulgazione scientifica nel campo della meteorologia, con attenzione particolare a temporali e fenomeni estremi. Raccogliamo dati con il fine di catalogare e classificare i tornado che avvengono sul suolo italiano grazie alla nostra estesa rete di segnalatori sui social media. Gruppo composto da Federico Baggiani, Stefano Salvatore e Alessandro Piazza.

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie