EsteroMeteo

Tempesta Jorge su Regno Unito e Irlanda: avrà effetti in Italia? [VIDEO]

Regno Unito e Irlanda in allerta per l'arrivo della tempesta Jorge

Ancora una volta, è un fine settimana di allerta in Irlanda e nel Regno Unito, nel mirino della tempesta Jorge. Proprio in queste ore la tempesta Jorge ha raggiunto le isole scatenando una violenta ondata di maltempo, con venti potentissimi e piogge torrenziali. Il Met Office britannico e il Met Éireann irlandese hanno emesso allerta su diverse zone, fino a rossa sulla costa occidentale dell’Irlanda per i forti venti:

A newly updated status RED Wind warning associated with Storm Jorge has been issued for Galway and ClareNote: the…

Pubblicato da Met Éireann su Sabato 29 febbraio 2020

In Gran Bretagna sono attese forti piogge nella giornata di oggi, e potrà arrivare la neve sull’Irlanda del Nord, in diverse zone della Scozia e sull’Inghilterra settentrionali. Il Met Office avverte che c’è il rischio di tempeste anche intense.

Abbiamo chiesto a Rino Cutuli di Meteo Expert se la tempesta Jorge farà sentire i suoi effetti anche sull’Italia. Il meteorologo ci ha spiegato che il nostro Paese non risentirà in modo diretto di questa profonda depressione, ma che effettivamente la perturbazione numero 8 di febbraio, in transito sull’Italia proprio in queste ore, è legata al vortice di Jorge. «Si vede bene anche dalle immagini che arrivano dai satelliti – sottolinea Cutuli -: quella “virgola” che vedete sull’Italia nasce più a nord, ed è collegata proprio alla profonda depressione che sta colpendo Regno Unito e Irlanda».

tempesta Jorge
Crediti: Sat24

Quali saranno le conseguenze di questa perturbazione sull’Italia?

«In termini di precipitazioni gli effetti non saranno particolarmente significativi – afferma Cutuli -, certo non sufficienti perché si interrompa la grave siccità che ci attanaglia da più di due mesi. In queste ore la perturbazione sta investendo le regioni di Nord-Ovest e domani coinvolgerà gran parte del Centro, il Nord-Est, la Campania e la Sardegna. Osserveremo piogge sparse in molte regioni e, specie nella giornata di domani, un sensibile rinforzo dei venti».

Perché si possa considerare davvero conclusa questa lunga fase siccitosa, ci anticipa il meteorologo, «dovremo aspettare la prima perturbazione di marzo: arriverà sull’Italia alla fine di lunedì e darà il via a una fase di maltempo che si profila intensa e relativamente lunga, con forti piogge che ci accompagneranno almeno per tutta la prima parte della settimana».

Tags

Valeria Capettini

Sono nata a Milano nel 1991 e sono da sempre appassionata di giornalismo e scrittura. Dal 2016 lavoro con Meteo Expert, un’esperienza che mi ha insegnato tanto e che mi ha permesso di avvicinarmi all’affascinante mondo della meteorologia e della climatologia, offrendomi l’eccezionale opportunità di lavorare fianco a fianco con alcuni dei maggiori esperti italiani in questo settore. Dopo essermi diplomata al liceo classico, nel 2014 mi sono laureata in Lettere moderne con una tesi sul Giornalismo e sul ruolo dei social media in questo mondo. Nel 2017 mi sono laureata in Comunicazione per l’impresa, i media e le organizzazioni complesse con una tesi sulla brand personality.

Articoli correlati