EuropaItalia

Anidride Carbonica: notizie piuttosto positive in Europa

Eurostat ha reso note le prime stime per il 2018

Eurostat ha reso note le prime stime sulle emissioni di anidride carbonica derivanti dall’uso di energia per il 2018. Le notizie sono piuttosto positive: l’anno scorso in Europa le emissioni sono diminuite del 2,5% rispetto al 2017. In Italia sono calate più della media europea, segnando un -3,5%. Il Paese più virtuoso è stato il Portogallo che ha registrato una diminuzione del 9%, mentre in altri stati le emissioni di anidride carbonica sono aumentate: succede in Paesi come le Repubbliche baltiche, la Polonia, la Slovacchia e Malta.
Sulle emissioni europee la quota più grande spetta alla Germania, con il 22,5% del totale: più del doppio delle altre potenze economiche europee, con Francia e Italia al 10%.

anidride carbonica
Eurostat

L’accordo di Parigi ha stabilito l’obiettivo di ridurre le emissioni complessive nell’Unione Europea del 20 per cento rispetto al 1990 entro il 2020 e del 40% entro il 2030. Per l’Italia l’obiettivo di riduzione è del 13% rispetto ai livelli del 2005 entro il 2020.

Il rapporto Eurostat completo.

Tags

Valeria Capettini

Sono nata a Milano nel 1991 e sono da sempre appassionata di giornalismo e scrittura. Dal 2016 lavoro con Meteo Expert, un’esperienza che mi ha insegnato tanto e che mi ha permesso di avvicinarmi all’affascinante mondo della meteorologia e della climatologia, offrendomi l’eccezionale opportunità di lavorare fianco a fianco con alcuni dei maggiori esperti italiani in questo settore. Dopo essermi diplomata al liceo classico, nel 2014 mi sono laureata in Lettere moderne con una tesi sul Giornalismo e sul ruolo dei social media in questo mondo. Nel 2017 mi sono laureata in Comunicazione per l’impresa, i media e le organizzazioni complesse con una tesi sulla brand personality.

Articoli correlati