Copertina Meteo

Febbraio al via con vento, pioggia, aria fredda e neve: le zone coinvolte

L'inizio di febbraio è segnato soprattutto da un rinforzo del vento da Nord a Sud mentre la pioggia latita ancora nelle regioni settentrionali

Febbraio al via all’insegna del vento intenso su tutto il Paese, in particolare in Sardegna dove il Maestrale nella notte si è intensificato con raffiche di tempesta anche oltre 100 km/h, possibili fino a inizio giornata. Attenzione anche alle mareggiate lungo le coste con onde alte fino a 6-7 metri. Non andrà meglio nelle regioni meridionali dove si potranno verificare raffiche di burrasca fino a 80-90 km/h, localmente anche superiori. Vento intenso anche nelle Alpi e vallate alpine, con episodi di Foehn fino in pianura in Lombardia. La pioggia continuerà a bagnare solo il Centro-Sud, con precipitazioni a tratte moderate mentre al Nord prosegue la siccità. A causa dell’aria fredda al seguito della perturbazione, si potrà osservare un rapido raffreddamento sul medio Adriatico e al Sud. Torna la neve in Appennino mentre sulle Alpi si potrà osservare qualche fiocco solo nelle zone di confine. Da domani situazione in miglioramento con rialzo termico e venti in attenuazione.

Meteo per le prossime ore: pioggia al Sud e neve in Appennino; vento intenso al Centro-Sud con raffiche di burrasca fino a 80-90 km/h nelle regioni meridionali; raffiche tempestose in Sardegna e onde molto alte; vento forte nelle Alpi con episodi di Foehn fino in pianura

Al Sud mattinata molto nuvolosa con precipitazioni sparse, localmente moderate, su Puglia centro-meridionale, Basilicata, Calabria e nord della Sicilia, nevose sui rilievi oltre gli 800-1200 metri, ma con tendenza ad un graduale miglioramento nel corso del pomeriggio quando i fenomeni tenderanno ad attenuarsi o esaurirsi. Nuvolosità irregolare su Abruzzo, Molise e Irpinia, con qualche residua e debole nevicata nella prima parte della giornata oltre i 600-800 metri. Qualche fiocco di neve lungo le Alpi di confine tra Valle d’Aosta e Alto Adige: qui in serata giungeranno nevicate più consistenti. Nel resto d’Italia tempo in prevalenza soleggiato, con qualche velatura di passaggio al Nord e locali annuvolamenti sulla Sardegna occidentale.

meteo febbraioTemperature: minime in aumento al Nord, al Sud e sulla Sicilia. Massime in calo sulle regioni del medio Adriatico, al Sud, in Sicilia e sulle aree alpine; in rialzo nel resto del Nord e sulla Toscana.
Venti settentrionali: da tesi a molto forti al Centro-Sud e sulla Liguria, con raffiche di burrasca al Sud (fino a 80-90 km/h), localmente anche di tempesta (oltre 100 km/h) a inizio giornata tra il mare e canale di Sardegna e il canale di Sicilia. Venti forti da nord nelle Alpi, nelle vallate alpine, con raffiche di Föhn fino in pianura sulla Lombardia occidentale.

Mari: calmi o poco mossi l’alto Adriatico e, sotto costa, il Ligure: mossi o molto mossi i restanti bacini, fino ad agitati quelli meridionali, anche molto agitati il mare di Sardegna e i Canali delle Isole. Tra la notte e il mattino fino a grossi i bacini ad ovest della Sardegna, con onde di 6-7 metri.

Meteo per mercoledì 2 febbraio: la perturbazione si allontana anche dal Sud e i venti si attenuano; rialzo delle temperature al Centro-Sud

Nuvolosità densa addossata alla barriera alpina con nevicate estese nei settori di confine, in esaurimento a fine giornata. Qualche fiocco di neve possibile fino in valle ad Aosta e Bolzano. Cielo sereno o poco nuvoloso nel resto del Paese, salvo qualche annuvolamento in più sulla Sardegna occidentale.

Temperature: in calo ovunque le minime, con probabili deboli gelate all’alba al Nord e nelle aree interne del Centro riparate dal vento. Massime in rialzo al Centro-Sud, in ulteriore aumento al Nord, eccezionalmente miti per il periodo nelle aree del Nordovest raggiunte dai venti di Föhn.
Venti settentrionali in attenuazione: da moderati a tesi di Maestrale al Sud e sulle Isole, fino a forti o molto forti su mare e canale di Sardegna, canale di Sicilia, canale d’Otranto e mar Ionio. Raffiche di vento da nord nelle Alpi e nelle vallate, con episodi di Fohn sulle vicine pianure di Nordovest.
Mari: calmo o poco mosso l’alto Adriatico; mossi o molto mossi tutti gli altri bacini, fino ad agitati il mare di Sardegna, i Canali delle Isole e, a inizio giornata, anche lo Ionio.

Leggi anche:

CICLONE BOMBA sugli USA: PIOVONO IGUANE in Florida, metropoli in tilt

THAILANDIA, 50 mila litri di PETROLIO in mare: è disastro ambientale

Gli aggiornamenti di IconaClima:

Serbia, fermato il progetto della miniera di litio del gruppo Rio Tinto

Orso marsicano, l’appello del WWF: «Abbiamo meno di 30 anni per salvarlo»

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie