EsteroNotizie MondoSalute del pianetaTerritorio

Foreste, in 20 anni nel mondo si è rigenerata un’area grande quanto la Francia

A stabilirlo è una ricerca guidata dal WWF che ci tiene però a precisare come purtroppo la deforestazione sia sempre più rapida

Le foreste sono in grado di rigenerarsi se preservate a dovere. A stabilirlo è una ricerca di Trillion Trees, guidata dal WWF, che prova appunto come un’area di foresta delle dimensioni della Francia sia ricresciuta in tutto il mondo negli ultimi 20 anni. Stiamo parlando di quasi 59 milioni di ettari di foreste che offrono il potenziale per assorbire e immagazzinare 5,9 gigatonnellate di anidride carbonica, più delle emissioni annuali di tutti gli Stati Uniti. Il merito va all’attuazione di pratiche di conservazione e tutela delle foreste.

Le foreste possono rigenerarsi, ma la deforestazione corre a ritmi elevati

Lo studio, condotto per due anni attraverso immagini satellitari e indagini a terra, mostra come nella foresta atlantica del Brasile dal 2000 sia ricresciuta un’area grande quanto i Paesi Bassi. Un’altra area che ha mostrato una notevole ricrescita si trova nelle foreste boreali della Mongolia, dove 1,2 milioni di ettari di foresta si sono rigenerati in venti anni grazie al lavoro degli ambientalisti e del governo mongolo. Le foreste si sono rigenerate anche in alcune parti dell’Africa centrale e del Canada. In Europa le foreste si sono rigenerate soprattutto nei Balcani e nel nord della Grecia così come in tutto il versante centrale della Scandinavia.

Nel 2020 la distruzione delle foreste tropicali ha registrato un’impennata

In 20 anni è andata persa un’area circa sette volte quella rigenerata

Le foreste possono dunque rigenerarsi, ma i ricercatori avvertono e specificano che il mondo sta ancora sperimentando una perdita complessiva di foreste «a un ritmo spaventoso», con la deforestazione che si verifica molto più velocemente dei programmi di ripristino. In un periodo simile a quello delineato nella ricerca, quindi venti anni, nel mondo sono andati persi 386 milioni di ettari di copertura arborea, circa sette volte l’area della foresta rigenerata. Gli alberi vengono abbattuti e bruciati a un ritmo rapido in Amazzonia, con oltre 430.000 acri già persi nel 2021.

Amazzonia brasiliana devastata, il polmone verde del pianeta ha iniziato a emettere anidride carbonica

«Sappiamo da molto tempo che la rigenerazione delle foreste naturali è spesso più economica, più ricca di carbonio e migliore per la biodiversità rispetto alle foreste piantate attivamente», ha affermato William Baldwin-Cantello, direttore delle soluzioni basate sulla natura presso il WWF. «Questa ricerca ci dice dove e perché la rigenerazione sta avvenendo e come possiamo ricreare quelle condizioni altrove, ma non possiamo dare per scontata questa rigenerazione: la deforestazione rivendica ancora milioni di ettari ogni anno, molto più di quelli rigenerati», ha concluso.

Leggi anche:

Germania, gli sforzi sul clima rischiano di non bastare

Siccità, è già emergenza in California: si preannuncia un’estate ad alto rischio

Il clima è già cambiato: i dati dagli USA ci raccontano una «nuova normalità» 

Le ultime notizie di IconaClima:

ALLERTA METEO su sei regioni: fino ad ARANCIONE su parte della Lombardia

Meteo, alta pressione LONTANA dall’Italia per diversi giorni e NUOVE PIOGGE in arrivo

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie