Notizie Mondo

Stati Uniti orientali travolti da neve e forte vento: due vittime e molti disagi

Tra domenica e lunedì una pesante tempesta invernale ha travolto prima il sudest degli Stati Uniti per poi spostarsi al nord e in Canada

Il nord-est degli Stati Uniti è stato travolto ieri da una pesante tempesta invernale con neve, temporali, forti venti nonché rare raffiche di neve e tornado mortali in Florida. Oltre 50 milioni di persone erano sotto allerta: il maltempo invernale, infatti, ha interessato un’enorme porzione del settore orientale statunitense che andava dalla Florida al Maine. Lunedì mattina sono stati cancellati oltre 1200 voli dopo i 3000 di domenica. Circa 180mila persone dalla Georgia a New York sono rimaste senza elettricità e riscaldamento nella sola giornata di ieri.

Stati Uniti, fino a 25 cm di neve nella Carolina del Nord: due vittime

La tempesta invernale ha dato vita a nevicate abbondanti in diverse zone nel nord-est degli Stati Uniti. Tra domenica e lunedì in alcuni parti della Carolina del Nord si sono accumulati fino a 25 cm di neve. Vicino alla capitale dello stato, Raleigh. si contano purtroppo anche due persone morte dopo aver perso il controllo dell’automobile. I media locali hanno anche riferito che il tetto di una residenza del Brevard College è crollato sotto il peso della neve, fortunatamente non sono stati segnalati feriti.

Boston e New York sono state invece risparmiate dalle nevicate più pesanti che si stavano accumulando a quote più elevate nel Massachusetts occidentale, nella Pennsylvania orientale e in parti del New England. La situazione nella città di New York è stata resa complicata dalle forti raffiche di vento che non consentivano nemmeno di spostarsi in sicurezza. Sempre a causa del vento si è propagato un incendio che ha distrutto un motel e altre due strutture sulla costa di Salisbury, nel Massachusetts.

Migliaia di persone senza elettricità: in alcune zone ci vorranno giorni prima che si possa ritornare alla normalità

L’intenso maltempo invernale ha provocato l’interruzione di energia elettrica per oltre 230mila persone in tutto il settore orientale, in particolare nei settori meridionali dove potrebbero volerci giorni per ripristinare la normalità. La situazione peggiore si registra in Georgia, Carolina del Nord, Carolina del Sud e Florida. La tempesta non ha risparmiato il Canada, in particolare la provincia dell’Ontario dove si sono accumulati fino a 40 cm di neve. La città di Toronto ha emesso un avviso di tempesta invernale lunedì pomeriggio mentre le principali arterie stradali interurbane sono state chiuse. Anche le scuole, che avevano riadottato la didattica in presenza per la prima volta dopo Natale, sono state costrette a chiudere.

Leggi anche:

TORNADO: nel 2021 registrate 69 trombe d’aria in ITALIA

Siccità: pioggia assente al Nord ancora per molto, colpa dell’anticiclone di blocco

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie