Notizie dalle aziendeProgettiVivere Green

La sfida di BrewDog: produrre ottima birra e stabilire un nuovo standard di sostenibilità

Dopo aver raggiunto una produzione Carbon Negative, il noto marchio di birre artigianali, alza l'asticella della sostenibilità con la campagna EQUITY FOR PUNKS TOMORROW

La BrewDog, noto birrificio scozzese fondato agli inizi del 2007 a Fraserburg nell’Aberdeenshire, oggi conosciuto in tutto il mondo per la qualità e la varietà delle sue birre artigianali, dimostra nuovamente una particolare attenzione per l’ambiente e per la sostenibilità del proprio ciclo di produzione.

Il marchio BrewDog è al primo posto in Europa per fatturato e ha conquistato questo primato abbandonando l’ormai insostenibile logica del “business is business”, ovvero quella logica che ha come solo obiettivo l’aumento di profitto a tutti i costi e che non tiene in considerazione la responsabilità sociale d’impresa. La Brewdog ha gradualmente assunto una ben precisa missione: “condividere la passione per l’ottima birra e stabilire un nuovo standard di sostenibilità”.

BrewDog è nata nel 2007 con una missione: coinvolgere altre persone
nella nostra passione per le straordinarie birre artigianali. Oggi abbiamo 1.600 dipendenti e siamo uno dei principali birrifici artigianali al mondo con attività in oltre 50 Paesi. Anche la nostra missione si è ulteriormente ampliata per includere la nostra ambizione: diventare il birrificio più sostenibile al mondo.

Ad Agosto di quest’anno, Brewdog ha raggiunto una produzione Carbon Negative, ovvero una produzione che riduce a meno di zero il suo impatto sull’ambiente catturando anidride carbonica dall’atmosfera, BrewDog assorbe il doppio della carbon footprint prodotta dall’azienda, attraverso la BrewDog Forest. Ora ha introdotto anche una campagna di Equity Crowdfunding che permette a suoi fan di supportare concretamente iniziative di sostenibilità. Quest’ultima iniziativa parte dalla consapevolezza del marchio Brewdog di aver raggiunto una maturità imprenditoriale tale da poter diventare un esempio di spinta al cambiamento per l’intero settore.

Abbiamo sempre pensato che il business debba essere una forza positiva e che pensare in grande e agire in maniera coraggiosa siano l’unico modo per avere un impatto concreto.

La campagna di Crowdfunding azionario prende il nome di EQUITY FOR PUNKS TOMORROW e permette a chiunque di diventare proprietario di una quota di Brewdog e di contribuire a creare un nuovo parametro di riferimento in termini di sostenibilità per supportare il cambiamento di cui tutti abbiamo bisogno. Il denaro raccolto finanzierà progetti di sostenibilità all’avanguardia come il recupero di Co2, veicoli elettrici per le consegne, la trasformazione di rifiuti in energia e progetti riguardanti l’energia eolica diretta.

Come in tutte le campagne di Crowdfunding, c’è un obiettivo, per Brewdog sono 7,5 milioni di sterline, ecco alcuni dei progetti che verranno finanziati con questa somma:

  • Energia eolica diretta: collegamento diretto con 3 turbine da 800 kW accanto al birrificio, che forniranno 2,4 megawatt di energia pulita. (Costo: 1 mil. GBP Tempistiche: marzo 2021)
  • Recupero di Co2: La fermentazione produce anidride carbonica. Brewdog intende catturare tutta questa CO2 in modo che non si disperda nell’atmosfera e utilizzarla a valle per aggiungere anidride carbonica alle nostre birre, riducendo il nostro fabbisogno di materiali. (Costo: 1 mil. GBP Tempistiche: luglio 2021)
  • Digestione anaerobica: per trasformare le acque di scarico in gas verde e acqua pulita, che potranno entrambi essere riutilizzati nel birrificio. (Costo: 1 mil. GBP Tempistiche: luglio 2021)
  • Trasformazione degli scarti della coltivazione di grano in gas verde: l’industria della birra utilizza normalmente gli scarti del grano come foraggio per il bestiame, brewdog trasformerebbe questi scarti in gas verde per alimentare i propri processi produttivi. (Costo: 750.000 GBP Tempistiche: luglio 2021)

Per tutti coloro che sceglieranno di investire in questo progetto, non ci sarà solo la proprietà di una quota di Brewdog e i possibili successi finanziari che ne conseguono, si riceveranno anche: sconti fissi nei bar Brewdog e per gli acquisti sull’online store, una birra artigianale gratuita in occasione del proprio compleanno, un invito per due all’AGM (festival di musica dal vivo di Brewdog), un albero a loro dedicato nel bosco BrewDog in Scozia e molto altro per entrare a far parte di una vera e propria community di amanti della birra artigianale.

Equity for Punks Tomorrow è un tipo di offerta di azioni radicalmente diverso: un’offerta di azioni in cui ogni singolo penny del tuo investimento contribuisce a creare un futuro più sostenibile per tutti noi.Riteniamo che le aziende più sostenibili saranno quelle che prospereranno nel lungo termine, quindi investendo in misura significativa sulla sostenibilità potremo crescere considerevolmente, e aggiungere valore anche al tuo investimento. Tutto mentre facciamo cose straordinarie per il pianeta.

Da sempre attraverso le campagne di crowdfunding si creano delle comunità di persone che credono in un progetto tanto da sostenerlo concretamente con degli investimenti in denaro. In questo caso, la passione comune di chi ha scelto e sceglierà di investire in Brewdog non si limita ad essere quella per l’ottima birra artigianale, ma si concretizza nella volontà di essere parte attiva del cambiamento necessario per contrastare la crisi climatica.

Le scelte di azionisti e consumatori possono modificare e indirizzare concretamente la scelta dei modelli di business adottati dalle imprese e, nel caso di BrewDog, permettergli di continuare a produrre ottima birra preservando il Pianeta sul quale poterla gustare.

Tags

Elisabetta Ruffolo

Nata a Milano, classe 1989, laureata in Economia & Management Pubblico presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Milano, conclude il suo percorso accademico con un elaborato in diritto dell'economia su "La normativa europea sull'equity crowdfunding: problemi e prospettive". Approda a Meteo Expert nel 2016 dove si occupa di coordinare le attività di divulgazione scientifica in ambito televisivo e radiofonico, per le quali è responsabile di produzione. E' responsabile editoriale dei contenuti di IconaClima e IconaMeteo. Studia gestione e comunicazione della sostenibilità presso l'Alta scuola per l'Ambiente dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Articoli correlati