EsteroMeteo

Australia, eventi estremi senza fine: dopo gli incendi arrivano grandinate eccezionali

Chicchi grandi come palle da golf hanno sconvolto soprattutto la zona di Camberra

Non sembra avere fine la serie di eventi estremi che sta colpendo l’Australia. Dopo i devastanti incendi e le piogge alluvionali che hanno colpito il New South Wales è stata la volta di tempeste di sabbia apocalittiche. Ora è il turno della grandine. Chicchi grandi come palle da golf hanno devastatola zona di Camberra, provocando danni a colture e automobili. La pioggia torrenziale è stata accompagnata da enormi chicchi di grandine e da venti che soffiavano con raffiche che hanno sfiorato i 120 km/h. Due giovani turisti sono finiti in ospedale dopo essere rimasti colpiti da un fulmine e sono miracolosamente in condizioni stabili.

Due grossi temporali a supercella hanno causato questo ennesimo evento estremo con grandine e forti piogge lungo la costa sud-orientale e interessando anche la periferia di Sydney con chicchi grandi 5 centimetri e forti venti che hanno abbattuto alberi sulle auto nell’area di Sutherland.

Nel sud-est del Queensland 20.000 abitazioni e attività commerciali sono rimaste prive di energia elettrica e due linee ferroviarie sono state costrette a interrompere il servizio durante l’ora di punta.

Le immagini e i video della tempesta di grandine

Tags

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati