IniziativeInquinamentoNotizie dalle aziendeVideoVivere Green

Al Super Bowl lo spot contro la plastica: la protagonista è un’astronauta di 18 anni

Il cortometraggio che sarà proiettato durante l'intervallo del Super Bowl ha una protagonista d'eccezione e un messaggio molto importante

Questa sera va in scena il Super Bowl, la finale del campionato di football americano che ogni anno tiene incollati agli schermi milioni di persone in tutto il mondo. Durante l’intervallo verrà proiettato il cortometraggio Scoperta l’acqua su Marte, prodotto da SodaStream con la regia di Bryan Buckley, candidato all’Oscar per il documentario Saria, e la fotografia di Rodrigo Prieto, in lizza per la statuetta con il film The Irishman, di Martin Scorsese.

Protagonista del cortometraggio che stasera sarà proiettato al Super Bowl è, insieme allo scienziato Bill Nye, la giovanissima Alyssa Carson, un’astronauta di appena 18 anni.
Classe 2001, Alyssa si è innamorata dei viaggi nello spazio, e in particolare di Marte, quando a 3 anni ha visto il cartone animato The Backyardigans. A 9 anni ha incontrato l’astronauta Sandra Magnus, che le ha rivelato di aver trovato la sua strada proprio a quell’età, e quando aveva 12 anni Alyssa è diventata la prima in assoluto a partecipare a ben tre programmi della Nasa. Tra qualche anno la giovane fuoriclasse potrebbe partecipare alla prima missione umana su Marte.

Il cortometraggio mira a sensibilizzare il pubblico sull’importanza di evitare la plastica monouso «su questo pianeta. Così non dovremo andare a cercarne uno nuovo»:

 

Tags

Valeria Capettini

Sono nata a Milano nel 1991 e sono da sempre appassionata di giornalismo e scrittura. Dal 2016 lavoro con Meteo Expert, un’esperienza che mi ha insegnato tanto e che mi ha permesso di avvicinarmi all’affascinante mondo della meteorologia e della climatologia, offrendomi l’eccezionale opportunità di lavorare fianco a fianco con alcuni dei maggiori esperti italiani in questo settore. Dopo essermi diplomata al liceo classico, nel 2014 mi sono laureata in Lettere moderne con una tesi sul Giornalismo e sul ruolo dei social media in questo mondo. Nel 2017 mi sono laureata in Comunicazione per l’impresa, i media e le organizzazioni complesse con una tesi sulla brand personality.

Articoli correlati