AtmosferaClimaPrimo Piano Meteo

Stati Uniti, il 2021 è il quarto anno più caldo e il secondo per numero di eventi meteo estremi

I 20 grandi eventi meteo estremi che hanno segnato il 2021 hanno fatto danni per 145 miliardi di dollari, più di quanto successo nel 2020

Il 2021, segnato da un dicembre record, è diventato il quarto anno più caldo per gli Stati Uniti. L’anno è stato caratterizzato da eventi estremi devastanti, ondate di caldo eccezionali, incendi e uragani: complessivamente è stato il secondo anno con più disastri da almeno 1 miliardo di dollari legati a clima ed eventi meteo estremi. Lo rivela il bollettino annuale curato dagli scienziati del National Centers for Environmental Information della NOAA.

Il mese di dicembre 2021 ha chiuso l’anno segnando un nuovo record mensile, con una temperatura media nazionale di 3,7 gradi superiore alla norma, più alta di quella raggiunta nel dicembre 2015, record precedente. Le temperature sono state eccezionalmente elevate in Alabama, Arkansas, Kansas, Louisiana, Mississippi, Missouri, Nebraska, New Mexico, Oklahoma e Texas, tutti stati in cui sono caduti i record mensili.

Il 2021 è il quarto anno più caldo per gli Stati Uniti

Il 2021 si è chiuso con una anomalia di +1,3 gradi rispetto alla media del ventesimo secolo, che pone l’anno appena concluso al quarto posto tra i più caldi in 127 anni di statistiche climatiche. La top 6 dei più caldi è composta solamente da anni successivi al 2012.

Sebbene siano tanti gli stati americani ad aver registrato temperature medie annuali superiori alla norma, tra cui Maine e New Hampshire, il cui anno è stato il secondo più caldo della serie storica, in Alaska le temperature sono rimaste ben al di sotto della media annuale: l’Alaska ha difatti vissuto l’anno più freddo dal 2012 a questa parte, con una anomalia di soli +0,2 gradi rispetto alla media.

stati uniti 2021 eventi estremi
Il 2021 è stato il quarto anno più caldo per gli Stati Uniti

Siccità, incendi, tornado, cicloni tropicali e alluvioni: nel 2021 gli eventi meteo estremi hanno fatto danni per 145 miliardi di dollari

Per gli Stati Uniti il 2021 è stato il secondo anno per numero di eventi estremi da oltre 1 miliardo di dollari legati a meteo e clima. Nell’arco dei 12 mesi si sono contati ben 20 grandi disastri, che hanno ucciso 688 persone: si tratta del numero più alto di vittime dal 2011, più del doppio rispetto al 2020 (262). Al primo posto tra gli anni con più disastri meteo-climatici da 1 miliardo di dollari resta il 2020, che supera il 2021 di 2 eventi.

In particolare il 2021 è stato segnato da una intensa ondata di freddo, che ha raggiunto gli stati del sud e il Texas, devastanti incendi tra Arizona, California, Colorado, Idaho, Montana, Oregon e Washington, siccità e ondate di caldo tra estate e autunno sugli stato occidentali, due alluvioni (California e Louisiana), 3 importanti eventi tornadici (tra cui anche i potenti e distruttivi tornado di dicembre), 4 cicloni tropicali (Elsa, Fred, Ida e Nicholas), e altri 8 eventi meteo estremi. In tutto questi eventi hanno causato danni per 145 miliardi di dollari, più di quanto successo nel 2020.

Metà dei danni è stata provocata dai 4 cicloni tropicali che hanno toccato terra negli USA. La stagione degli uragani atlantici è stata la terza più attiva della serie storica. L’uragano Ida è stato il più costoso del 2021, con danni per 75 miliardi di dollari, che lo rendono uno dei primi 5 uragani più costosi dal 1980 per gli Stati Uniti.

Il 2021 è stato un anno eccezionale per il numero di tornado: in tutto si sono contati ben 1376 trombe d’aria, di cui 193 solo nel mese di dicembre. E in effetti dicembre 2021 è stato il dicembre con più tornado della storia recente, affossando il record del dicembre 2002 che era stato segnato da “appena” 97 tornado.

Anche gli incendi hanno segnato l’anno appena concluso, con un totale di 7,1 milioni di acri bruciati dalle fiamme (2,8 milioni di ettari) negli stati occidentali. Tra i più devastanti c’è sicuramente il Dixie Fire che è stato il secondo incendio più vasto della California, con ben 964 mila acri (390 mila ettari) rasi al suolo.

I disastri meteo-climatici avvenuti tra il 2017 e il 2021 hanno provocato danni per 742 miliardi di dollari, con una media di 148 miliardi ogni anno: si tratta di costi record, mai raggiunti nella storia dello Stato.

Leggi anche:

Il clima del 2021: per l’Italia un anno caldo e meno piovoso, ma con grandi differenze tra Nord e Sud

Estrema ondata di caldo marina al largo di Sydney: ecosistema a rischio

Nel 2021 triplicati i fulmini attorno al Polo Nord: lo studio

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie