EsteroMeteo

Stati Uniti tra gelo e caldo record. In mezzo, violenti temporali

La neve è arrivata persino in Texas, mentre a New York ci sono temperature primaverili record. Il maltempo ha fatto 11 vittime

Gli Stati Uniti stanno vivendo una intensa fase di maltempo provocata dal passaggio di un fronte freddo molto esteso che ha dato origine a temporali, venti molto forti e tornado. Ieri la linea di temporali ha raggiunto una lunghezza pari alla distanza tra Napoli e Londra, dal Golfo del Messico ai Grandi Laghi. Sono 11 le vittime del maltempo e 350 mila persone sono rimaste senza elettricità in 10 stati.

Undici le vittime finora: quattro in Texas, tre in Louisiana, tre e Alabama e uno in Oklahoma. In Alabama, Tennessee e Georgia è ancora elevato il rischio di tornado. Sono 6 i tornado segnalati nella sola giornata di ieri insieme a 380 episodi di vento forte in una zona che va dalla Louisiana alla Virginia grande più di 650.000 chilometri quadrati, più di 2 volte l’Italia.

Sul Lago Michigan il vento, con raffiche fino a sfiorare i 90 km/h, ha alzato onde che hanno addirittura raggiunto i 6 metri di altezza nell’area di Chicago. A causa del maltempo più di 1.200 voli sono stati cancellati dagli aeroporti della città di Chicago.

L’inverno è arrivato e ha portato neve anche su zone del Texas, Kansas e Iowa, mentre a est del fiume Mississippi, nelle zone ancora non raggiunte dal fronte freddo, il clima è eccezionalmente caldo.

A New York, ad esempio, il termometro ha raggiunto massime i 19-20 gradi: valori che hanno battuto il record del 1975. A Boston si sono raggiunti 21 gradi: è la terza volta in assoluto che viene raggiunta una temperatura così alta a gennaio dal 1872. Ma sono almeno una cinquantina i record di caldo registrati nelle ultime ore negli stati orientali degli Usa. Temperature primaverili, in alcune zone anche 10-15 gradi oltre la norma, che però dureranno poco. Il passaggio del fronte farà abbassare le temperature anche di 10 gradi.

 

Tags

Silvia Turci

Ho conseguito una laurea specialistica in Comunicazione per l’Impresa, i media e le organizzazioni complesse all’Università Cattolica di Milano. Il mio percorso accademico si basa però sullo studio approfondito delle lingue straniere, nello specifico del francese, inglese e russo, culminato con una laurea triennale in Esperto linguistico d’Impresa. Sono arrivata a Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995) nel 2014 e da allora sono entrata in contatto con la meteorologia e le scienze del clima: una continua scoperta che mi ha fatto appassionare ogni giorno di più al mio lavoro.

Articoli correlati