ClimaEsteroNotizie Mondo

Usa, gli effetti della devastante siccità si vedono anche dallo spazio: il confronto

La siccità in California prosegue e i suoi effetti sono visibili addirittura dallo spazio. Non bisogna mai trarre conclusioni sugli effetti del cambiamento climatico confrontando un solo anno con un altro, ma in questo caso l’evidenza degli effetti devastanti della carenza di acqua è impressionante. La missione Copernicus Sentinel-2 ha confrontato due immagini, rispettivamente del 12 giugno 2021 e del 22 giugno 2020.

La Angeles National Forest presenta una colorazione marrone e ad alto rischio di incendio rispetto al verde brillante dell’anno scorso. In questa zone i bacini idrici sono circa il 50% inferiori a quanto dovrebbero essere in questo periodo dell’anno e il bacino idrico di San Gabriel è quasi asciutto. La California ha vissuto il febbraio più secco degli ultimi 150 anni e il 95% dello Stato è ora vittima di una grave siccità.

Il 2020 aveva dato un minimo sollievo sul fronte della siccità. Il periodo tra il 2011 e il 2019 fu segnato da una carenza di acqua eccezionalmente grave con vaste zone dello Stato completamente a secco.
Il 2021 invece, sta segnando un ritorno alla siccità per l’intero settore occidentale degli Stati Uniti: più dell’80% di questa zona degli Usa è arido e quasi la metà della California si trova in siccità “estrema”. Il serbatoio della diga di Hoover, il più grande degli Stati Uniti, ha raggiunto il livello dell’acqua più basso della sua storia all’inizio di questo mese. È una fonte d’acqua cruciale per 25 milioni di persone in diversi stati, inclusa la California.

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie