IniziativeItalia

WePlanet: l’arte incontra i valori della sostenibilità. 100 globi d’artista esposti per le strade di Milano

Fino al 7 novembre 2021 le strade di Milano faranno da cornice ai 100 globi per un futuro sostenibile, la kermesse artistica firmata WePlanet

“WePlanet -100 globi per un futuro sostenibile” è la manifestazione organizzata dall’Associazione WePlanet, in collaborazione con Gruppo Mondadori, per sensibilizzare e raccogliere fondi a favore dell’ambiente e della salute dei cittadini contribuendo al raggiungimento dei 17 Global Goals delle Nazioni Unite.

Dopo l’anteprima del fine settimana di Pasqua in Piazza del Duomo, per la prima volta tutti i 100 globi per un futuro sostenibile, saranno esposti nelle principali vie e piazze di Milano, dove rimarranno visibili fino al 7 novembre 2021.

WePlanet e MeteoHeroes

Le opere sono ‘adottate’ da mecenati il cui logo compare sulla targa posizionata alla base, insieme al titolo, al nome dell’autore e all’impegno sostenibile dell’azienda. 

Tra le aziende che hanno deciso di partecipare a questo intraprendente progetto c’è anche MeteoExpert-IconaClima, da sempre impegnata nella divulgazione delle tematiche legate al cambiamento climatico, all’ambiente e alla sostenibilità. Il globo è dedicato ai MeteoHeroes, la serie d’animazione è prodotta da Mondo Tv e da MeteoExpert-IconaClima, che racconta le avventure di sei piccoli supereroi capaci di controllare i fenomeni atmosferici (vento, neve, fulmine, pioggia, temperatura, nuvole/nebbia) sempre pronti a difendere la natura e a combattere l’inquinamento e il riscaldamento globale. L’opera MeteoHeroes, insieme per la Terra è stata creata dal giovane artista Gabriele Ricchiuti e, in linea con l’intero progetto MeteoHeroes, promuove l’educazione al rispetto per l’ambiente e alla salvaguardia del Pianeta per noi e per le generazioni future.

Il globo dedicato ai MeteoHeroes potete trovarlo fino al 7 novembre esposto in Via dei Mercanti, eccone un assaggio fotografico:

Il progetto WePlanet

Il progetto WePlanet è un esempio di come l’arte possa trasmettere messaggi universali, in primis in questo caso quello del rispetto e della tutela dell’ambiente, divenuto ormai vitale per tutti gli abitanti del pianeta.

Il simbolo è il globo, il Pianeta da proteggere intraprendendo la strada della sostenibilità, sociale economica ed ambientale. I globi, prodotti in plastica riciclata, sono ideati e realizzati da giovani artisti dell’Accademia delle Belle Arti di Brera e da artisti e designer famosi che hanno interpretato tematiche e valori della sostenibilità utilizzando come tela il grande supporto sferico.

“Weplanet-100 globi per un futuro sostenibile” è un progetto di Paolo Casserà, CEO di Weplanet, con il coordinamento di Beatrice Mosca, curatrice di mostre museali e di eventi artistici e culturali. Weplanet ospita i globi nel Laboratorio creativo allestito nell’ex dopolavoro ferroviario della Stazione Centrale di Milano messo a disposizione da Grandi Stazioni Retail. Gruppo Boero, ha fornito smalti ad acqua eco-compatibili, per la realizzazione delle opere.

Terminata l’iniziativa, i globi saranno battuti ad un’asta benefica organizzata da Sotheby’s e il ricavato sarà devoluto a ForestaMi, in particolare all’Associazione Parco Segantini Onlus, all‘Ospedale Niguarda e alla Fondazione Umberto Veronesi per la ricerca scientifica d’eccellenza contro i tumori, e alla Fondazione Progetto Arca Onlus.

L’evento è certificato secondo lo standard internazionale per la gestione degli eventi sostenibili ISO 20121, ed ha il patrocinio del Comune di Milano, Regione Lombardia, Ministero dell’Ambiente e da altre importanti istituzioni locali e nazionali.

Leggi anche:

ForestaMi, i nuovi successi del progetto di piantumazione urbana

Milano-Cortina 2026, la sostenibilità al centro del Villaggio Olimpico

 

Elisabetta Ruffolo

Nata a Milano, classe 1989. E' responsabile di produzione e coordinatrice delle attività di divulgazione scientifica in ambito televisivo e radiofonico di Meteo Expert. Ha studiato Gestione e Comunicazione della sostenibilità all'Alta scuola per l'Ambiente dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, con la quale ha pubblicato un paper scientifico sulla Sostenibilità del Giornalismo per una comunicazione della scienza corretta ed efficace. E' iscritta all'Albo dei Giornalisti della Lombardia.

Articoli correlati

Back to top button