ItaliaMeteo

Meteo, torna il freddo: temperature in picchiata anche di 10 gradi. Le città più fredde

L'Italia è nel mirino di una nuova massa di aria molto fredda: condizioni meteo in peggioramento e temperature di nuovo in picchiata

Durante questa giornata di domenica assisteremo a un generale miglioramento delle condizioni meteo, con tempo soleggiato su buona parte dell’Italia, venti deboli e temperature in generale rialzo: oggi registreremo ovunque valori tra i 15 e i 20 gradi, con punte anche superiori.

Queste condizioni meteo dal sapore più primaverile sono però destinate a durare poco, perché dopo essersi da poco lasciata alle spalle una fase di tempo più invernale l’Italia è già nel mirino di una nuova massa di aria molto fredda che sta per farci tornare a un clima decisamente più invernale.
Le fredde e intense correnti nord-orientali investiranno l’Italia nei primi giorni della settimana, coinvolgendo stavolta soprattutto le regioni settentrionali, accompagnate da un peggioramento delle condizioni meteo: domani al Nord potremo osservare anche il ritorno della neve fino a quote piuttosto basse.

I primi segni di peggioramento saranno già visibili nella giornata di oggi, quando nella seconda parte della giornata assisteremo a un graduale aumento della nuvolosità al Nord. Dalla sera piogge più probabili in Piemonte, sulla Lombardia settentrionale, su Alpi e Prealpi centro orientali, con nevicate a quote medio alte di montagna.

Le previsioni meteo

Domani al Nord il cielo sarà molto nuvoloso o coperto con precipitazioni sparse, da deboli a moderate, più insistenti soprattutto su Emilia, Piemonte, Lombardia e Trentino. La neve arriverà fino ai 700-1.100 metri sulle Alpi, ma la quota calerà progressivamente fino ad arrivare a 400-600 metri, fra sera e notte, su Alpi, Prealpi, nord dell’Appennino e relative zone pedemontane. Al Centro-Sud e nelle Isole condizioni di variabilità, con un graduale aumento dell’instabilità atmosferica, specie nel pomeriggio quando saranno possibili rovesci e isolati temporali soprattutto nelle aree interne e montuose.

freddo bolla lunedì

Le temperature caleranno sulle regioni centrali, ma soprattutto al Nord: qui i valori massimi diminuiranno anche di 8-10 gradi rispetto a quelli previsti per oggi. Tra le città capoluogo di provincia la differenza di temperatura sarà sensibile soprattutto a Novara, dove si passerà dai 18 gradi attesi per oggi agli 8 previsti per domani. Valori in picchiata anche in molti altri centri dove ci saranno 8 o 9 gradi in meno: è il caso per esempio di Trento, Cuneo, Brescia, Bolzano e Udine.

Venti freddi di Bora saranno in sensibile rinforzo su alto Adriatico ed Emilia Romagna, mentre venti da est soffieranno in val padana, di Tramontana in Liguria. Moderato Maestrale in Sardegna.

Tags

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati