GhiacciTerritorio

Crollati 120mila metri cubi di ghiaccio dal seracco Gendarme Rouge sul Monte Bianco

Il distacco dal ghiacciaio è avvenuto l'8 febbraio

Circa 120 mila metri cubi di ghiaccio si sono staccati dal seracco del ghiacciaio del Gendarme Rouge sul Monte Bianco. La notizia, diffusa dalla Fondazione Montagna sicura impegnata nel Piano di Monitoraggio dei Rischi glaciali, arriva a pochi mesi dall’allarme scattato per il ghiacciaio PlanpincieuxLo scorso 7 febbraio era arrivata una segnalazione dei tecnici della Fondazione sulla «fratturazione, accelerazione e potenziale instabilità» del Seracco del Gendarme Rouge, situato sulla parte alta del bacino della Brenva, nel Comune di Courmayeur. 

Tra il 31 gennaio ed il 7 febbraio, infatti, il ghiaccio ha iniziato a scivolare con velocità di 50 – 70 cm al giorno. Allo stesso tempo i tecnici hanno anche notato un progressivo allargamento della frattura a monte del Seracco. Il crollo è avvenuto in più riprese nella giornata di sabato 8 febbraio. La valutazione fotogrammetrica quantificava un volume della porzione instabile di ghiaccio pari a circa 120 mila metri cubi.

Tags

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati