Meteo

Maltempo intenso in arrivo, sta per formarsi un vortice ciclonico: gli effetti

Le correnti gelide in arrivo sull'Italia daranno origine a un vortice ciclonico che nei prossimi giorni provocherà un'intensa fase di maltempo

È una settimana decisamente movimentata dal punto di vista meteo, e dopo essersi aperta con una forte ondata di freddo vedrà l’arrivo su molte regioni anche di una intensa fase di maltempo.

In particolare, ci rivelano i meteorologi di Meteo Expert, il maltempo sarà intenso soprattutto sulle regioni centro-meridionali. Il responsabile sarà un vortice ciclonico che si formerà a partire da mercoledì tra l’Africa settentrionale e la Sicilia, provocato a sua volta dall’aria gelida che, in arrivo in questi giorni dalla Russia, sta dando inizio proprio in queste ore a una forte ondata di freddo.

Meteo, freddo invernale con neve e rischio gelate: le zone più colpite [VIDEO]

Tra mercoledì e giovedì si prevede una fase di maltempo diffuso, a tratti anche intenso, soprattutto al Centro-Sud, che sarà spazzato da venti forti, molte piogge e neve fino a quote relativamente basse. Le regioni settentrionali saranno solo lambite dall’intensa perturbazione, i cui effetti si faranno sentire per lo più sull’Emilia Romagna nella giornata di giovedì.

Quella di mercoledì sarà una giornata di maltempo diffuso in Sicilia e Calabria con piogge, locali temporali e neve sui rilievi oltre 800-1100 metri; a fine giornata il maltempo si estenderà anche a Basilicata e Puglia. Il cielo sarà molto nuvoloso anche su Romagna, Marche, Abruzzo e Molise, con precipitazioni da deboli a localmente moderate; la neve raggiungerà anche quote molto basse: addirittura al mattino non si esclude la possibilità di neve fino in pianura e, a tratti, lungo le coste.
Nuvolosità variabile nel resto d’Italia con qualche pioggia in Sardegna (neve intorno ai 600-700 metri) e deboli nevicate fino a quote di 400-600 metri lungo la fascia Alpina.  In tutto il Paese sarà una giornata fredda e ventosa: al mattino attese deboli gelate al Centro-Nord e a metà giornata le temperature saranno in generale al di sotto delle medie stagionali, con freddo intenso soprattutto nelle regioni centro-settentrionali. Soffieranno venti forti o burrascosi orientali tra Ionio, Tirreno meridionale e Sicilia; venti da moderati a tesi da est o nord-est in Val Padana e nel resto del Centro-Sud.

Giovedì il maltempo si propagherà alle restanti regioni centro-meridionali e all’Emilia Romagna, con neve a quote collinari sull’Appennino emiliano. Neve in arrivo sull’Appennino: a quote intorno a 500-800 metri tra Romagna e regioni centrali, intorno a 900-1300 metri sui rilievi del Sud e della Sicilia.
Attenzione ai venti: saranno giornate molto ventose per freddi venti nord-orientali sul settore adriatico, mentre al Sud si attiveranno correnti più miti meridionali. Il clima sarà ancora di stampo invernale al Centro-Nord, mentre al Sud i valori saranno in rialzo per effetto dei venti meridionali. 

Tags

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati