Meteo

Meteo. La prossima settimana ci riserverà delle sorprese. I dettagli

Probabilmente almeno fino alla giornata di venerdì protagonista sarà di nuovo un intenso anticiclone: non avremo piogge e le temperature saranno oltre le medie

Le piogge dureranno poco: domani infatti la perturbazione abbandonerà già il nostro Paese, mentre alle sue spalle registreremo un afflusso di aria fredda responsabile di un calo generalizzato delle temperature, più sensibile al Centro-Nord.

Lunedì avremo tempo perturbato in Sardegna dove sono attese numerose piogge, insistenti e localmente abbondanti soprattutto sui lati orientali. Martedì tempo ancora instabile sulla Sardegna con piogge più probabili nel settore tirrenico, anche sotto forma di rovesci. Isolate e brevi piogge non sono da escludersi anche tra l’estremo sud della Calabria e la Sicilia orientale. Per il resto tempo in prevalenza soleggiato. Temperature minime in calo al Centro-Nord con probabili diffuse gelate all’alba; massime in ulteriore lieve calo in Pianura Padana, in rialzo nel resto del Paese. Clima invernale al Nord. Venti da moderati a forti provenienti da est o sud-est sui mari di Ponente, fino a localmente burrascosi sulla Sardegna dove i mari diverranno agitati. Probabilmente almeno fino alla giornata di venerdì protagonista sarà di nuovo un intenso anticiclone, con centro nei pressi dell’Irlanda dove si potrebbe sfiorare il valore eccezionale di pressione al suolo di ben 1045 hPa, lo stesso previsto in Pianura Padana nella giornata di martedì. Il tempo migliorerà anche sulla Sardegna: dunque niente piogge e nevicate all’orizzonte ancora per alcuni giorni e clima poco freddo, con temperature che si riporteranno ovunque sopra le medie stagionali, in modo più marcato sulla regione alpina dove tra mercoledì e giovedì lo zero termico salirà tra i 2500 e i 3000 metri di quota.

Tags

Stefania Andriola

Lavoro in redazione da febbraio 2010. Mi piace definirmi “giornalista, scrittrice e viaggiatrice”. Adoro viaggiare, conoscere culture diverse; amo correre, andare in bicicletta, fare lunghe passeggiate ma anche leggere un buon libro. Al mattino mi sveglio sempre con un’idea: cercare di aggiungere ogni giorno un paragrafo nuovo e interessante al libro della mia vita e i viaggi riempiono le pagine che maggiormente amo. La meteorologia per me non è solo una scienza ma è una passione e un modo per ricordarmi quanto siamo impotenti di fronte alle forze della natura. Non possiamo chiudere gli occhi e dobbiamo pensare a dare il nostro contributo per salvaguardare il Pianeta. Bastano piccoli gesti.

Articoli correlati