Notizie Italia

Meteo: maltempo fino a sabato e caldo al Sud. Nel weekend prove d’autunno

La perturbazione n.4 sta dando vita a una fase di maltempo sulle regioni centrali in particolare mentre dalla sera di venerdì un fronte freddo darà il via a un nuovo peggioramento al Nord con generale rinfrescata

Il contesto meteo sull’Italia è piuttosto movimento in questo giovedì e lo sarà anche nei giorni a seguire. La perturbazione n.4 sta portando numerosi temporali soprattutto nelle regioni del Centro dove non si escludono fenomeni di forte intensità. Venerdì si avrà ancora qualche pioggia nelle regioni centrali e in Campania mentre tra la sera e la notte si profila un altro marcato peggioramento al Nord per l’arrivo di un fronte freddo (perturbazione n.5) che nella giornata di sabato darà vita a una nuova fase temporalesca. Questo passaggio perturbato sarà accompagnato da una intensificazione dei venti sull’Italia, con raffiche fino a 70-80 km/h. Queste correnti fredde spazzeranno via l’aria calda, particolarmente insistente al Sud e in Sicilia, innescando una decisa rinfrescata.

Le previsioni meteo per le prossime ore

Nuvolosità variabile, con schiarite ampie sulle regioni nord-occidentali, all’estremo Sud e in Sicilia. Nel pomeriggio rovesci o temporali isolati su Trentino Alto Adige, nord del Veneto, Friuli Venezia Giulia; più diffusi su Lazio, Umbria e Toscana; in serata i fenomeni si concentrano tra il Lazio centro meridionale e il nord della Campania.

Temperature massime in lieve calo al Centro e sulla Sardegna, in aumento in Piemonte e sull’estremo Sud del Paese. Valori ovunque al di sopra della media. Caldo intenso al Sud e sulla Sicilia dove si potranno anche superare i 35 gradi.
Venti moderati e in prevalenza meridionali, con sensibili rinforzi di Libeccio sul mar Ligure, in Romagna e lungo l’Appennino centro-settentrionale.
Mari: poco mossi mare di Sardegna, medio e basso Adriatico, basso Tirreno; mossi gli altri, fino a molto mossi Tirreno settentrionale, mar Ligure.

Controlla qui le previsioni meteo nel dettaglio per il tuo comune

Le previsioni meteo per domani, venerdì 16 settembre

Nuvolosità variabile, con schiarite anche ampie su Sicilia, Calabria, coste centrali adriatiche, Romagna, Emilia meridionale e sulle regioni nord-occidentali. Al mattino possibilità di qualche rovescio e temporali isolati su Veneto orientale e Friuli Venezia Giulia, tra l’estremo Levante Ligure e l’alta Toscana, in Campania e sulla Sardegna. Nel pomeriggio rovesci e temporali sul Nordest e in Campania; a carattere più isolato su Lombardia orientale, alta Toscana, Umbria, basso Lazio, Basilicata, Puglia centrale e Sardegna meridionale. Tra la sera e la notte tendenza ad un ulteriore marcato peggioramento, con piogge e temporali in intensificazione, su Emilia settentrionale, Lombardia meridionale e orientale, Veneto e Friuli.

Temperature massime in lieve calo su regioni di Nordest, Sud peninsulare e Sardegna; clima ancora estivo, molto caldo sulle regioni meridionali e sulla Sicilia, con punte oltre 35 gradi nei settori ionici.
Venti: forte Libeccio sul mar Ligure; Libeccio teso anche sul mare Ionio, sull’alto Tirreno e lungo la dorsale appenninica; Föhn nelle valli alpine del Nordovest; venti moderati meridionali sulle Isole e sulle regioni peninsulari.
Mari: molto mossi mar Ligure e alto Tirreno; poco mossi l’Adriatico sotto costa ed il basso Tirreno settore est; mossi tutti gli altri bacini.

Le previsioni per sabato 17 settembre

Nella mattinata di sabato tempo localmente perturbato sulla Lombardia sud-orientale e meridionale e sulle regioni di Nordest, con precipitazioni diffuse, anche temporalesche, localmente intense, in estensione all’alta Toscana, al nord dell’Umbria e delle Marche. Non si escludono nubifragi e grandinate, in particolare sull’Emilia Romagna. Dal pomeriggio i fenomeni si trasferiscono e concentrano tra Toscana orientale, Umbria, Marche, marginalmente l’Abruzzo e il nord del Lazio; si esauriscono al Nord, con ampi rasserenamenti a partire dal settore di Nordovest. In serata tendenza ad un generale miglioramento. Qualche rovescio o temporale sarà possibile, in mattinata, su basso Lazio, Campania, Calabria tirrenica, nord e ovest della Sicilia, in successiva attenuazione.

Temperature massime in generale diminuzione, particolarmente sensibile nelle Alpi, al Nordest, su alta Toscana e Sardegna occidentale. Ultimi picchi fino a 33-34 gradi nei settori ionici.
Venti da moderati a forti su quasi tutte le regioni e sui bacini attorno alla Penisola. In prevalenza occidentali al Centro-Sud, settentrionali al Nord. Raffiche fino a 70-80 Km/h: di Bora sull’alto Adriatico e sulle Marche, di Maestrale sulla Sardegna, da ovest sulle regioni meridionali. Föhn al Nordovest.
Mari generalmente mossi, fino a molto mossi il Tirreno centro-settentrionale, il Ligure e l’Adriatico settentrionale; localmente anche agitati il Ligure meridionale, i mari di Corsica e Sardegna e il Tirreno centrale.

Le notizie di IconaClima: 

Rinnovabili in Italia: +168% nel primo semestre 2022, ma la burocrazia continua a frenarne la crescita

Clima grande assente dalla campagna elettorale. Lo studio di Greenpeace

Tipi di circolazione atmosferica sull’Italia 2003 e 2022: dopo quasi un ventennio la storia si ripete. Due anni eccezionali a confronto

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie