Previsioni

Vortice ciclonico sull’Italia: per 48 ore rischio di nubifragi e vento forte. Le previsioni meteo

Torna la neve sulla Alpi, fin sotto i 1500 metri

Saranno 48 ore intense dal punto di vista meteo: un’attiva perturbazione atlantica ha raggiunto ieri sera il Nord-Ovest italiano e oggi si muove abbastanza velocemente verso il Sud e la Sicilia. La perturbazione favorirà entro sabato 5 la formazione di un vortice di bassa pressione nei pressi del Sud Italia.

La protezione Civile ha diramato per venerdì 4 un’allerta meteo fino ad arancione su settori di Lombardia e Friuli. L’allerta gialla, invece, riguarda settori di quasi ogni regione d’Italia, ad eccezione di Veneto e Sardegna.

Nonostante si tratti di piogge preziose dal punto di vista della siccità, non si escludono situazioni critiche, per possibili nubifragi, con piogge localmente intense e vento forte. L’arrivo della perturbazione sta portando aria più fredda sull’Italia, con conseguente calo sensibile delle temperature e il ritorno della neve sulle Alpi, fin sotto i 1500 metri su quelle orientali e di confine. Le temperature, dopo un periodo di caldo anomalo, si porteranno finalmente su valori più vicini alla norma in tutto il Paese.

I venti forti saranno responsabili anche di un aumento del livello di marea a Venezia: venerdì mattina con attivazione del MOSE per marea molto sostenuta, nel weekend con codice giallo per marea sostenuta.

Domenica la perturbazione esaurirà gradualmente i suoi effetti anche al Sud e in tutte le regioni tornerà a prevalere la stabilità atmosferica.

Venerdì 4 tra piogge localmente intense, neve sulle Alpi e vento forte

Al mattino schiarite sul Nordovest; molte nubi associate a precipitazioni localmente intense sul Nordest, al Centro, specie nelle zone interne, in Campania e nel sud della Sardegna. Schiarite ancora ampie all’estremo Sud. Neve fino a 1600 m circa nelle aree alpine di confine.  Nella seconda parte della giornata migliora su gran parte del Centro-Nord. Rovesci e temporali isolati su ovest e sud della Sardegna e Sicilia occidentale; rovesci e temporali su Campania, Puglia centro settentrionale, Basilicata. La sera rovesci e temporali sulle isole, sul centro-sud della Puglia, sul nordovest della Calabria e sulla Basilicata. Temporali isolati in Liguria e sull’ovest della Toscana.

meteo pioggia vento neve

Temperature massime in calo su Alpi, Nordest, regioni centrali tirreniche, Campania e Sardegna dove tornano a riavvicinarsi alle medie. Possibili rialzi temporanei lungo il versante adriatico e nell’area del basso mar Tirreno. Venti da moderati a forti occidentali sui mari di ponente, meridionali fra Sicilia, Ionio e Adriatico; possibili rinforzi nelle aree temporalesche. Mari: molto mossi o agitati Ligure, medio-alto Tirreno, Mare di Corsica e mari intorno alla Sardegna; fino a molto mosso anche l’alto Adriatico, mossi gli altri bacini.

Meteo Weekend: sabato 5 novembre rischio di forti piogge e nubifragi al Sud e in Sicilia

Tempo prevalentemente soleggiato sulla Toscana, sull’alto Lazio e su gran parte del Nord con nuvole associate a residue piogge al mattino in Romagna e qualche addensamento nel nord dell’Alto Adige. Molte nuvole sul resto d’Italia con tempo instabile e rischio di locali rovesci o isolati temporali principalmente sulle regioni del medio Adriatico, al Sud e nel nord della Sicilia. Nuvole meno compatte nel sud dell’isola e in Sardegna dove qualche locale pioggia sarà possibile fino al mattino.

Temperature minime in calo diffuso anche sensibile; massime stabili o in lieve rialzo su gran parte del Nord, eccetto in Emilia Romagna; valori in calo anche sensibile sul medio Adriatico, al Sud e nelle Isole dove si riavvicineranno alle medie stagionali. Venti da moderati a forti settentrionali sul Ligure, intorno alla Sardegna e nel Canale di Sicilia, di Libeccio sullo Ionio, di Scirocco nel Canale d’Otranto; venti moderati o tesi da nord-nordest anche su medio e alto Adriatico, Toscana e Umbria. Mari: fino a molto agitati Mare di Sardegna e Canali delle Isole, agitati anche Mar di Corsica, Tirreno sud-occidentale e basso Adriatico, da mossi a molto mossi i restanti bacini.

Meteo Weekend: domenica 6 novembre migliora anche al Sud

Prevarrà il sole al Nord, nelle regioni centrali tirreniche e in Sardegna con il transito di qualche velatura sulle regioni settentrionali, più estesa verso sera nelle Alpi centrali. Tendenza a schiarite nel pomeriggio anche nelle coste campane e sul medio Adriatico con le ultime piogge prima dell’alba tra sud delle Marche, Abruzzo, Molise e Foggiano. Nuvolosità irregolare in attenuazione più lenta nel resto del Sud e in Sicilia con qualche locale pioggia ancora possibile su Irpinia, Puglia meridionale, Potentino, nordest della Calabria, Reggino e nord della Sicilia; fenomeni comunque in esaurimento dal pomeriggio.

meteo domenica

Temperature minime in calo sul Triveneto, al Sud e in Sicilia, in rialzo in Sardegna; massime in lieve diminuzione in Val Padana, in leggero rialzo sul medio Adriatico e gran parte del Sud e delle Isole. Valori per lo più compresi tra 15 e punte di 20-22 gradi al Sud e nelle Isole. Venti per lo più settentrionali e in attenuazione, ancora localmente forti tra il Tirreno sud-occidentale e il Canale di Sicilia. Mari: in prevalenza poco mossi il Ligure, l’alto Tirreno e sotto costa l’estremo nord dell’Adriatico; da mossi a molto mossi gli altri mari, fino ad agitati il Tirreno sud-occidentale e il Canale di Sicilia.

Leggi anche:

L’Europa si scalda a una velocità più che doppia rispetto al resto del mondo

A ottobre zero tornado: ecco perché è un’anomalia

Torna l’acqua alta a Venezia: venerdì 4 MOSE attivo per marea molto sostenuta

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie