ItaliaMeteo

Domenica di violento maltempo sull’Italia: frane, esondazioni e nubifragi

Alto rischio nubifragi anche nelle prossime ore con situazioni critiche e accumuli di pioggia eccezionali

Una violenta ondata di maltempo sta interessando l’Italia e anche nelle prossime ore sarà elevato il rischio di nubifragi in molte zone. La Protezione Civile per domenica 24 ha emanato l’allerta meteo su quasi tutte le regioni. L’allerta rossa riguarda diversi settori di Piemonte, Liguria e Calabria.

Situazione critica a Torino. La piena del Po ha superato la soglia di guardia. Allagati a Torino i Murazzi e il Borgo Medievale. Sotto osservazione le aree del Meisino e del Fioccardo per possibili allagamenti nelle prossime ore. La Protezione civile del Comune è presente sul posto per controllare e informare la cittadinanza.

Esondazioni in Piemonte
. E’ esondato il fiume Bormida in zona Cassine (AL). Nelle scorse ore il livello del fiume ha raggiunto i 9.39 metri, battendo il precedente record di un mese fa di 9.01 metri. Il Belbo ha raggiunto la soglia di pericolo. Lo Scrivia è a livello di guardia, il Tanaro si avvicina alla soglia di pericolo vicino a Montecastello, Chisola e Malone hanno superato il livello di pericolo. I livelli di guardia sono stati superati da Po, Stura di Lanzo, Ceronda, Cervo, Elvo, Varaita e Ghiandone. Il lago d’Orta è alla soglia di guardia.

Acqua alta a Venezia. È stato di 129 centimetri il picco dell’acqua alta a Venezia alle ore 9. Le previsioni di una marea massima di 140 centimetri non si sono concretizzate. Il Centro maree del Comune di Venezia, informa che si deve attendere ancora un po’ per sapere la marea massima che interesserà la laguna, in particolare la Punta della Salute.

In Liguria, secondo Ansa, è la Valpolcevera che ha maggiormente sofferto: proprio nella zona del crollo di Ponte Morandi allagamenti e fango hanno danneggiato esercizi commerciali, il cantiere del nuovo Ponte è stato costretto a sospendere i lavori in quota, strade chiuse, auto e scantinati finiti sott’acqua e decine di interventi da parte dei vigili del fuoco. Rii e fiumi sono quasi tutti a livelli di guardia. La situazione più critica in val Bormida dove il fiume è esondato. In piena anche il Letimbro, sempre nel savonese: proprio in quel fiume un uomo è scivolato e è stato ritrovato vivo dai vigili del fuoco. A Varazze il Teiro è in piena così come lo Stura e l’Orba, piena del Cerusa, a Genova.

Violento nubifragio a Reggio Calabria. Il maltempo sta iniziando a colpire duramente anche il Sud. Un violento nubifragio si è abbattuto su Reggio Calabria nelle ultime ore causando allagamenti diffusi soprattutto nella zona dello stadio con auto e attività commerciali completamente sommerse. In questi minuti si registrano accumuli superiori ai 100 litri su metro quadrato dalla mezzanotte in molte zone della regione. I vigili del fuoco sono stati impegnati in numerosi interventi per soccorrere automobilisti in difficoltà e liberare locali invasi dall’acqua. Maggiormente interessate dagli allagamenti la città di Reggio Calabria e il comprensorio di Lamezia Terme. In tutti i comandi dei vigili del fuoco della Calabria é stato disposto l’incremento dei dispositivi di soccorso, con il richiamo al lavoro del personale libero dal servizio per fronteggiare le criticità. Nelle prossime ore rischio nubifragi anche in Basilicata, Puglia e Campania.

Tags

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati