GhiacciPrimo Piano Meteo

In Groenlandia per la prima volta è caduta pioggia invece che neve ad oltre 3000 m di quota

In Groenlandia, sulla stazione Summit a 3.219 metri di quota, per la prima volta è caduta pioggia e non neve. Lo rende noto il National Snow and Ice Data Center. Le temperature sono aumentate fino a superare lo zero per la terza volta in meno di 10 anni: lo ha rilevato la stazione meteo posta sul summit, cima del plateau di uno dei ghiacciai più grandi della terra.

groenlandia pioggia caldo ghiacci

La stazione Summit, fondata dalla americana National Science Foundation, è posta proprio sul punto più alto del ghiacciaio della Groenlandia dal 1989 ed è sempre frequentata da scienziati che studiano il clima e le condizioni dei ghiacci.

Tra il 14 e 15 agosto si è verificata una vasta fusione del ghiaccio superficiale con piogge diffuse. La massima estensione dell’evento di fusione si è verificato il 14 agosto, quando si è fusa una superficie di 872 mila chilometri quadrati. Eventi di fusione simili sono stati registrati solo nel 1995, 2012 e nel 2019.
Si tratta del secondo episodio di fusione che supera una estensione di 800.000 km2 del 2021. Due episodi di tale portata in un anno: prima d’ora era successo solo nel 2012.

Pioggia ad oltre 3000 metri in Groenlandia, un evento eccezionale

L’aria calda ha scatenato piogge così intense da scaricare al suolo 7 miliardi di tonnellate di acqua. Secondo i dati statistici si tratta dell’evento più intenso mai registrato dal 1950 ad oggi. Nella giornata di domenica, inoltre, si è registrata una rapida fusione dei ghiacci, con una perdita di massa glaciale sette volte più grande del valore normale per questo periodo dell’anno.

Tra il 15 e il 19 agosto le temperature superficiali sono aumentate ben oltre la norma specie sui settori centrali della Groenlandia: in tutto il territorio le temperature sono state di circa 3 gradi più alte del normale, con anomalie anche di 6-10 gradi nei settori di sud-est.

Questa è un segnale chiaro che dimostra il rapido riscaldamento della Groenlandia. «Non stiamo osservando semplicemente uno o due decenni di clima più caldo, in un contesto climatico variabile – ha detto alla CNN Ted Scambos, scienziato del NSIDC – Questo è un evento senza precedenti».

Silvia Turci

Ho conseguito una laurea specialistica in Comunicazione per l’Impresa, i media e le organizzazioni complesse all’Università Cattolica di Milano. Il mio percorso accademico si basa però sullo studio approfondito delle lingue straniere, nello specifico del francese, inglese e russo, culminato con una laurea triennale in Esperto linguistico d’Impresa. Sono arrivata a Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995) nel 2014 e da allora sono entrata in contatto con la meteorologia e le scienze del clima: una continua scoperta che mi ha fatto appassionare ogni giorno di più al mio lavoro.

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie