Scienza

Solstizio, notti bianche e sole di mezzanotte. L’inizio dell’estate astronomica

L'inizio dell'estate astronomica quest'anno è segnato per il 20 Giugno: il giorno più lungo dell'anno e altri fenomeni della ricorrenza

Se per la meteorologia l’estate è iniziata il 1 giugno, quella astronomica per l’emisfero boreale prenderà il via con il solstizio di giugno. L’appuntamento quest’anno cade il 20 giugno alle 23:44 ora italiana. In quel preciso istante il Sole raggiunge lo zenit rispetto al Tropico del Cancro, il punto più alto rispetto al nostro orizzonte. Le date degli equinozi, che danno il via a primavera e autunno, e quelle dei solstizi, che determinano l’inizio di estate e inverno, dipendono dall’inclinazione dell’asse di rotazione terrestre rispetto all’ellittica, ossia l’orbita che la Terra descrive attorno al Sole.  E’ questo a determinare la posizione del sole nel cielo.

Quello del solstizio d’estate è il giorno più lungo dell’anno, con ben 15:30 circa di ore di sole. Il 20 giugno a Roma il sole sorgerà alle 05:35 e tramonterà alle 20:48. A Milano sorgerà alle 05:34 e tramonterà alle 21:15. A Napoli sorgerà alle 05:31 e tramonterà alle 20:38.

Dal giorno del solstizio d’estate in avanti le ore di luce gradualmente caleranno: nel giorno dell’equinozio di autunno, il 22 settembre, le ore di luce e di buio avranno la stessa durata. Nel corso dell’autunno le ore di luce continueranno a diminuire, fino ad arrivare al solstizio d’inverno, il 21 dicembre, giorno in cui le ore di buio raggiungeranno la massima durata nell’anno.

Solstizio, notti bianche e sole di mezzanotte

Sulle località poste lungo il circolo polare artico, nel giorno del solstizio d’estate il sole non tramonta mai, ma rimane sulla linea dell’orizzonte: si tratta delle notti bianche o del fenomeno chiamato come sole di mezzanotte.

In corrispondenza con il solstizio d’estate, le notti bianche, fenomeno conosciuto anche come “sole di mezzanotte”, raggiungono la massima espressione. Su tutte le località a nord del circolo polare artico il sole non tramonta mai, ma rimane sulla linea dell’orizzonte. A Tromsø, ad esempio, città della Norvegia a circa 350 km a nord del circolo polare artico, il sole in questi giorni non tramonta mai.

Se ci spostiamo più a sud del circolo polare artico, nelle settimane intorno al solstizio di giugno in molte zone della Russia, ma anche della Scandinavia, la notte dura solo qualche ora. In corrispondenza con il solstizio a Reykjavik, in Islanda, poco più a sud del circolo polare, il giorno dura 21 ore e 8 minuti. Qui la “notte” è più che altro un crepuscolo continuo che dura appunto appena 3 ore e 52 minuti.

 

Tags

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati