IniziativeNotizie dalle aziendeNotizie dalle aziende

Il cartone può essere una valida alternativa alla plastica? Il caso Smeraldina

Oltre alla plastica, Smeraldina punta su vetro a rendere e Tetrapak: per ora è l'unica realtà a produrre acqua in cartone in Italia

In Italia esiste un’acqua minerale in carta Tetrapak: viene prodotta da Smeraldina, società sarda che qualche mese fa è stata premiata con il titolo della migliore acqua in bottiglia del pianeta al 29esimo “Berkeley Springs International Water Tasting”.
Smeraldina, che ha sede in Sardegna a Tempio Pausania, si distingue per un occhio di riguardo nei confronti dell’ambiente e da oltre trent’anni punta anche sul vetro a rendere. «Il nostro utilizzo del vetro è cresciuto del 200% negli ultimi 15 anni e ben il 66% viene riciclato», fa sapere l’azienda.

Per sapere di più sul progetto dell’acqua Prisma in cartone Tetrapak abbiamo contattato Licia Azara, dell’ufficio commerciale di Smeraldina, che ci ha svelato come in realtà la confezione in Tetrapak sia stata proprio la prima nella storia della società, che inizialmente produceva esclusivamente il formato da un litro.

La società A.L.B. S.p.A., che dal 1985 produce e commercializza i prodotti a marchio Smeraldina, fin dalle sue origini ha utilizzato il contenitore in carta Tetrapak. Si tratta infatti del contenitore storico dell’azienda, inizialmente l’unico utilizzato, nel formato da 1 lt. A quello si è aggiunto poco tempo dopo il vetro, prodotto che ugualmente connota e caratterizza l’azienda, per poi arrivare nel 1989 all’ingresso della plastica.

Già allora era forte l’attenzione nei confronti dell’ambiente e del consumatore, e non per niente allo stato attuale siamo gli unici produttori italiani ad utilizzare questo innovativo contenitore, ma siamo stati anche gli unici nel 2011, in tempi non sospetti, a rilanciare questo formato nel mercato nella sua nuova veste da 0,5 lt. Allora il mercato non era ancora pronto a recepire questa innovazione e sicuramente i risultati non sono stati quelli sperati. Ma non abbiamo abbandonato questo percorso: abbiamo iniziato a creare delle collaborazioni e partnership che hanno trasformato il contenitore eco-sostenibile anche in un driver pubblicitario, realizzando tantissimi pacchetti personalizzati in collaborazione con catene alberghiere, brand molto noti e aziende sempre più attente a ridurre l’impatto ambientale dei propri prodotti . Nel frattempo è cresciuta sempre di più la sensibilità verso la tematica ambientale e noi eravamo già pronti ad accogliere tutte le richieste, via via maggiori. Allo stato attuale abbiamo richieste da ogni parte d’Italia e non solo.

Quali sono i vantaggi del Tetrapak?

Il contenitore in tetrapak possiede svariati vantaggi:

  • Si compone per circa il 75% da carta, una materia prima rinnovabile che si rigenera e non va ad impoverire in maniera irreversibile il pianeta.
  • Le foreste con cui viene realizzato il pacchetto sono certificate FSC, ovvero gestite in maniera responsabile nel rispetto della naturale rigenerazione degli alberi.
  • Lo strato di poliaccoppiato di alluminio e plastica consente una totale protezione del contenuto del pacchetto dalla luce del sole e dal calore, fondamentale per la corretta conservazione dell’acqua minerale.
  • È riciclabile e quindi utilizzabile per creare nuovi oggetti ad uso quotidiano.
  • È un contenitore robusto, resistente e infrangibile.
  • Nella fase di smaltimento, se ben pressato, il pacchetto garantisce un ingombro minimo.
  • La produzione del tetrapak garantisce, rispetto ad altri contenitori, ridotte emissioni di CO2.

Il contenitore in tetrapak potrà andare a sostituire parte della plastica attualmente utilizzata fuori casa (punti di ristoro-sport-lavoro-viaggio), ma certamente da solo non potrà andare a sostituire totalmente la plastica e a risolvere il problema ambientale ad essa legato. In suo aiuto andrà certamente l’incremento nell’utilizzo del vetro e specialmente del vetro a rendere, da noi ampiamente usato. Allo stato attuale riutilizziamo il 66% di tutte le nostre bottiglie in vetro e siamo tra i pochi produttori ad avere una linea VAR molto estesa, che abbraccia i formati da 1lt-0.75lt e 0.50 lt.

Dal punto di vista della sicurezza, il Tetrapak offre maggiori garanzie rispetto alla plastica?

Per quanto riguarda il discorso di sicurezza alimentare certamente, come già dicevo, il fatto che il pacchetto sia coprente e che possieda uno strato impermeabile di alluminio, garantisce una fortissima protezione del contenuto. Occorre precisare che però anche i contenitori in pe t, se non esposti al sole o a fonti di calore, garantiscono una perfetta conservazione dell’acqua minerale. Si tratta del generale rispetto delle regole di conservazione: così come certi alimenti necessitano di una conservazione obbligatoria all’interno di frigo o freezer, anche l’acqua minerale in contenitori pet e Tetrapak deve necessariamente essere conservata al buio e in un luogo fresco e asciutto. Chi non procede secondo tali standard è certamente responsabile dei danni alla salute del consumatore o alla propria salute.

Il costo dell’acqua Smeraldina in Tetrapak?

Il contenitore in Tetrapak al momento, a causa della particolarità della sua lavorazione e delle materie prime che lo compongono, ha un prezzo al pubblico superiore rispetto al contenitore in plastica dello stesso formato.  La tecnologia produttiva, l’innovazione e la ricerca sono elementi che hanno sempre un loro costo.

Dove si può trovare?

Nel nostro sito di vendita online smeraldinashop.it il Tetrapak è già disponibile da diversi anni, con consegna diretta in tutta Italia, sia per privati sia per aziende.
Per quanto riguarda i supermercati in questo momento gli inserimenti stanno riguardando le catene della Sardegna, in cui siamo presenti in maniera capillare. Abbiamo anche pronto il prodotto per la distribuzione retail e food service degli USA. Ma non escludiamo un rapido ingresso anche nel resto d’Italia e in altri paesi da dove, come già detto, arrivano ogni giorno tantissime richieste. Diverse catene alberghiere, bar, chioschi sulla spiaggia, hanno infatti già sposato la nostra alternativa alla plastica.

È un primo passo, ne siamo consapevoli,  e sicuramente c’è ancora tantissimo da fare per il nostro pianeta, ma non smetteremo mai di lavorare per il benessere dell’ambiente e dei nostri consumatori.

Smeraldina
Crediti: Smeraldina
Tags

Valeria Capettini

Sono nata a Milano nel 1991 e sono da sempre appassionata di giornalismo e scrittura. Dal 2016 lavoro con Meteo Expert, un’esperienza che mi ha insegnato tanto e che mi ha permesso di avvicinarmi all’affascinante mondo della meteorologia e della climatologia, offrendomi l’eccezionale opportunità di lavorare fianco a fianco con alcuni dei maggiori esperti italiani in questo settore. Dopo essermi diplomata al liceo classico, nel 2014 mi sono laureata in Lettere moderne con una tesi sul Giornalismo e sul ruolo dei social media in questo mondo. Nel 2017 mi sono laureata in Comunicazione per l’impresa, i media e le organizzazioni complesse con una tesi sulla brand personality.

Articoli correlati