ApprofondimentiClimaNotizie Mondo

Clima, giugno 2022 è stato il terzo più caldo di sempre a livello globale

Per l'Europa si tratta del secondo mese di giugno più caldo della storia dopo il rovente 2019

Il mese di giugno appena trascorso è stato a livello globale il terzo più caldo di sempre. La temperatura media globale per giugno 2022 è stata di circa 0,31ºC superiore alla media del periodo 1991-2020.

Giugno 2022 è inoltre anche il centesimo mese consecutivo con una temperatura media globale superiore alla media 1991-2020 (da marzo 2014 compreso): bisogna risalire a febbraio 2014 per trovare un mese più freddo della media.

Le temperature sono state superiori alla media 1991-2020 in gran parte dell’Europa, ma i settori meridionali del Continente, in particolare la Penisola iberica, la Francia e l’Italia sono stati quelli che hanno registrato le anomalie più rilevanti. Per il nostro Continente è stato il secondo mese di giugno più caldo di sempre con un’anomalia di ben 1.,57°C rispetto al periodo 1991-2022.

Le temperature massime in Spagna, Francia e Italia hanno infatti superato i 40°C e il caldo estremo ha esacerbato le condizioni di siccità in atto nel bacino del fiume Po.
Numerosi record di temperatura per il mese di giugno sono stati battuti in Francia e Spagna: a Biarritz, in Francia, sono stati toccati addirittura i 43 gradi.

Il caldo estremo ha colpito anche il Nord Africa, in particolare la Tunisia che ha eguagliato il suo record di temperatura mensile. Inoltre, a Banak, nel nord della Norvegia, è stata registrata una temperatura massima giornaliera di 32,5°C, che se confermata sarebbe un nuovo record di giugno per la zona in cui è situata.

Il caldo anomalo ha interessato anche la Siberia e gran parte dell’Asia: ondate di caldo nella Cina centrale e settentrionale hanno determinato un aumento della domanda di elettricità. Il Giappone è stato colpito da un’estenuante e lunga ondata di caldo con temperature superiori a 35°C registrate per cinque giorni consecutivi a Tokyo.

Nel Nord America temperature molto elevate sono state registrate in Texas, con Houston che ha vissuto il giugno più caldo si sempre. Anche il Medio Oriente ha registrato temperature superiori alla media. Le temperature erano inoltre sono state molto più alte della media su gran parte dell’Antartide e sul mare di Weddell.

Giugno 2022 ha avuto temperature molto più basse della media in Groenlandia, gran parte del Sud America e in particolare Argentina, Africa meridionale e in tutta l’Australia orientale.  Nonostante questi eventi da record, si sono registrate temperature più basse della media nella Russia occidentale, nella Turchia centrale, nelle aree occidentali della penisola iberica e in Irlanda.

L’estensione del ghiaccio marino antartico ha raggiunto il valore più basso per giugno nella registrazione dei dati satellitari da 44 anni, al 9% al di sotto della media, ma solo marginalmente inferiore al valore di giugno 2019.

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie