ClimaEconomia e FinanzaTemperatureVideo

Greta Thunberg a Davos: il video con i sottotitoli in italiano

Dura con i politici, ma anche con i media: «so che non volete parlare di queste cose, ma vi assicuro che finché non lo farete continuerò a ripetere questi numeri». Il discorso di Greta Thunberg

Anche se il suo intervento è previsto per le 13, Greta Thunberg ha già tenuto un breve discorso al World Economic Forum, che come ogni inverno riunisce a Davos i principali protagonisti del mondo dell’economia e della politica. Nell’edizione di quest’anno le tematiche relative all’ambiente e in particolare ai cambiamenti climatici risultano avere un peso particolare, come mostra anche il rapporto sui rischi del 2020 stilato dagli esperti, che hanno lanciato l’allarme sui pericoli, economici e non solo, legati all’emergenza clima. Allarme ripreso oggi dalla giovanissima attivista svedese: nel suo breve intervento di questa mattina Greta Thunberg è tornata a sottolineare l’urgenza di azioni concrete spiegando che all’umanità restano solo «8 anni per salvare il pianeta» e che l’aumento delle temperature anche solo di un grado rappresenta un enorme rischio per la vita umana.

Citando i dati resi noti dall’IPCC, Greta Thunberg ha spiegato che stiamo continuando a erodere il budget di anidride carbonica che possiamo permetterci di emettere per restare entro il grado e mezzo di aumento della temperatura media globale: con le emissioni attuali, il budget rimanente svanirebbe nel giro di soli otto anni.

«Questi numeri non sono l’opinione di qualcuno», ha sottolineato l’attivista: «questa è la migliore scienza al momento disponibile». Limitare l’aumento della temperatura media globale mantenendolo al di sotto di un grado e mezzo è di importanza vitale, letteralmente: «anche a un grado le persone muoiono a causa dei cambiamenti climatici», ha spiegato Greta, che nel suo intervento non ha risparmiato moniti rivolti anche ai media. «Ho ripetuto questi numeri più e più volte in quasi tutti i discorsi, ma non credo di aver visto una volta i mezzi di comunicazione o le persone al potere comunicarli e spiegare cosa significhino».

«So che non volete parlarne – ha concluso la diciassettenne -, ma vi assicuro che continuerò a ripetere questi numeri finché non lo farete voi».

Tags

Valeria Capettini

Sono nata a Milano nel 1991 e sono da sempre appassionata di giornalismo e scrittura. Dal 2016 lavoro con Meteo Expert, un’esperienza che mi ha insegnato tanto e che mi ha permesso di avvicinarmi all’affascinante mondo della meteorologia e della climatologia, offrendomi l’eccezionale opportunità di lavorare fianco a fianco con alcuni dei maggiori esperti italiani in questo settore. Dopo essermi diplomata al liceo classico, nel 2014 mi sono laureata in Lettere moderne con una tesi sul Giornalismo e sul ruolo dei social media in questo mondo. Nel 2017 mi sono laureata in Comunicazione per l’impresa, i media e le organizzazioni complesse con una tesi sulla brand personality.

Articoli correlati