Clima

Usa, nel 2020 record di catastrofi meteo-climatiche “da 1 miliardo di dollari”

Uragani, temporali, tornado, siccità e incendi hanno messo a dura prova gli Stati Uniti nel corso del 2020

Solo nel 2020 si sono contate 22 grandi catastrofi legate al meteo e al clima, chiamate “disastri da 1 miliardo di dollari”, negli Stati Uniti. Un nuovo record. Nel corso dell’anno questi grandi eventi hanno provocato la morte di 262 persone e danni per 95 miliardi di dollari. Lo rivela l’ultimo bollettino realizzato dal National Centers for Environmental Information (NCEI) della NOAA.

Nel corso del 2020 si sono contati 22 grandi disastri meteo-climatici negli Stati Uniti, tra cui 1 episodio di siccità, 13 tempeste intense, 7 cicloni tropicali e 1 eccezionale stagione degli incendi. Oltre a valutare gli impatti economici, la NOAA sottolinea anche come, a causa di questi eventi estremi, abbiano perso la vita 262 persone l’anno scorso.

E’ stato un anno record per gli incendi nella West Coast, specie in California che è stata divorata da 5 dei più grandi incendi della sua storia in un solo anno, con conseguenze pesanti non solo per gli abitanti della zona ma anche per l’ecosistema.

Sui settori costieri sud-orientali quest’anno sono arrivati ben 12 tempeste tropicali in una stagione degli uragani record, la più intensa della storia. Sette di queste hanno causato più di un miliardo di dollari di danni: pensate che solo la Louisiana è stata colpita da 3 uragani e 2 tempeste tropicali nel 2020.

Dal 1980 ad oggi si sono verificati ben 285 episodi che hanno provocato danni per oltre 1.875 trilioni di dollari. Secondo le analisi tra il 1980 e il 2020 si sono verificati in media 7 disastri all’anno, ma negli ultimi 5 anni la media è di ben 16.2 eventi l’anno. Il 2020 con 22 episodi ha fatto registrare di fatto un nuovo record annuale di eventi meteo-climatici estremi con danni da 1 miliardo di dollari, stracciando il record precedente dei 16 eventi registrati nel 2011 e nel 2017.

uragani 2020 record
Tutti le tempeste della stagione 2020. Crediti NOAA Satellites

La crisi climatica sta influenzando l’intensità dei cicloni tropicali e sta aumentando il rischio di incendi più numerosi e vasti. Il 2020, secondo il rapporto della NOAA, è stato il quinto più caldo della serie storica e la tendenza al riscaldamento globale prosegue: i 5 anni più caldi di sempre si sono registrati tra il 2012 e il 2020.

La lotta contro i cambiamenti climatici non è mai stata nelle intenzioni del presidente uscente Donald Trump. Per questo la speranza è riposta ora nel nuovo presidente eletto Joe Biden che aveva promesso di riportare subito gli Stati Uniti nell’Accordo di Parigi, sostenendo come i cambiamenti climatici siano «una minaccia esistenziale per l’umanità» e che «abbiamo l’obbligo morale di affrontarli».

Leggi anche:

Si è chiuso il buco dell’ozono eccezionale del 2020: gli aggiornamenti

L’incertezza non ci piace, eppure avrebbe un valore inestimabile

Biodiversità, nel 2020 scoperte 503 nuove specie

 

Silvia Turci

Ho conseguito una laurea specialistica in Comunicazione per l’Impresa, i media e le organizzazioni complesse all’Università Cattolica di Milano. Il mio percorso accademico si basa però sullo studio approfondito delle lingue straniere, nello specifico del francese, inglese e russo, culminato con una laurea triennale in Esperto linguistico d’Impresa. Sono arrivata a Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995) nel 2014 e da allora sono entrata in contatto con la meteorologia e le scienze del clima: una continua scoperta che mi ha fatto appassionare ogni giorno di più al mio lavoro.

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie