ApprofondimentiClimaEuropa

Heat Burst in Normandia

Rarissimo fenomeno meteorologico accaduto in Francia

Annunciati per il tardo pomeriggio e la sera di ieri, finalmente intorno alle 23 sono arrivati i temporali in Normandia.
Se nel Calvados (zona famosa nel mondo per il suo distillato di mele) le precipitazioni sono state anche significative e accompagnate da importanti raffiche di vento, nel dipartimento dell’Orne la pioggia è completamente evaporata prima di arrivare al suolo. Fin qui nulla di strano, il fenomeno è frequente e noto come virga. Perché avvenga occorre che l’atmosfera sottostante la nube sia piuttosto secca, in tal modo l’evaporazione delle goccioline d’acqua si accelera permettendo alla pioggia di “volatilizzarsi” prima di toccare terra.

Virga fotografata prima del tramonto
Virga fotografata da Stephen Richart, prima del tramonto, l’11 dicembre 2008 a Omaha, NE. Crediti: Stephen Richart | Wikipedia

Se invece l’aria è umida, l’evaporazione è lenta e poco efficace: soprattutto le massaie sanno bene che in queste condizioni il bucato fa fatica asciugare!

Heat Burts in Normandia

Riprendiamo ora la descrizione. La pioggia evaporando raffredda l’aria che diventando più pesante dell’atmosfera circostante inizia a precipitare velocemente verso il suolo.
Ma se la base della nube da cui prende vita la precipitazione è insolitamente elevata, allora la massa d’aria in caduta prima di toccare terra deve percorrere un bel po’ di strada: a questo punto il vento per compressione adiabatica (come avviene con il vento di Foehn) si riscalda di 1 °C ogni 100 metri, e quando raggiunge il suolo provoca un repentino e sensibile aumento della temperatura.

È quello che è successo ieri notte ad Alençon. Alle ore 23.18 la stazione meteo segnava 26,5 °C, improvvisamente si è alzato il vento e la temperatura dopo 10 minuti è salita a 30,5 °C per poi raggiungere alle 23.42 addirittura 31,9°C. Pochi minuti dopo è precipitata nuovamente intorno ai 25 °C.
In altre località della Normandia, il termometro in corrispondenza delle raffiche di vento ha subito una analoga e improvvisa impennata. Di solito invece, quando siamo in presenza di temporali, le raffiche di vento provocano un brusco e sensibile calo della temperatura.
Il fenomeno verificatosi ieri sera in Francia è raro ed è noto come “Heat Burst”.

Heat Burst
Crediti: NWS Bay Area
Tags

Daniele Izzo

Sono nato in Svizzera a Vevey l’8 maggio del 1974. Sono laureato in Fisica e dal 2001 svolgo l’attività di meteorologo e climatologo per Meteo Expert. Nel 2013 ho conseguito la qualifica internazionale di meteorologo aeronautico rilasciata dal WMO (Organizzazione Meteorologica Mondiale). Nel gennaio 2016 le mie competenze professionali sono state certificate e il mio nome è stato inserito nell’elenco dei Meteorologi Professionisti. Dal 2007 al 2015 mi avete visto condurre il meteo su Canale5, Italia1 e Rete4. Tuttora curo gli appuntamenti meteo per Radio Montecarlo. Sono Professore di meteorologia in un istituto tecnico aeronautico.

Articoli correlati