IniziativeNotizie Mondo

La natura fa bene anche alla nostra salute mentale: la ricerca

In particolare, secondo gli scienziati è la biodiversità a favorire il nostro benessere mentale: stiamo meglio nelle zone che offrono una grande varietà di piante e animali

Che vivere a contatto con la natura favorisca la nostra salute è ormai un concetto consolidato per la maggior parte di noi, ma da una nuova ricerca arrivano le conferme di quanto la natura faccia bene anche alla nostra salute mentale. In particolare, secondo lo studio sarebbe la biodiversità a favorire il nostro benessere: più è ricca, quindi più varietà di piante e animali offre, migliore è la salute mentale delle persone che vivono nella zona.
Mentre gli effetti della biodiversità sulla salute fisica sono ancora da confermare, infatti, i ricercatori del Centro Tedesco per la Biodiversità e dell’università Christian Albrechts hanno portato alla luce le evidenze dei collegamenti tra biodiversità e salute mentale.

Anche la presenza di zone verdi come i parchi, affermano gli scienziati, favorisce la nostra salute mentale.
Anche se al momento non ci sono le prove dell’influenza che la biodiversità ha sulla salute fisica i ricercatori sottolineano che anche il corpo trae beneficio da migliori condizioni ambientali. «In generale – ha commentato la co-autrice della ricerca Katrin Rehdanz -, i nostri studi indicano che la conservazione della natura può essere vista anche come uno strumento per promuovere la salute umana».

Per portare avanti lo studio i ricercatori hanno analizzato i dati relativi alla salute mentale e fisica forniti dal German Socio-Economic Panel (SOEP), che comprende quasi 15.000 famiglie e circa 30.000 persone, comparandoli con quelli relativi alla diversità delle specie presenti nelle regioni in cui vivono.

Può interessarti anche:

Costruire l’abitare: progettare e vivere l’edilizia sostenibile

Il clima influisce sui pollini: pessime notizie per la salute di chi soffre di allergia. La ricerca

Nasce l’Osservatorio Europeo su clima e salute: anche nel nostro continente sono alti i rischi legati ai cambiamenti climatici

Le ultime notizie:

Un ghiacciaio dell’Antartide ha raggiunto il punto di non ritorno: ecco perché ci riguarda da vicino

I cambiamenti climatici influenzano anche il nostro accesso a Internet

Clima, ONU: dobbiamo fare di più per proteggere le persone e il pianeta

Valeria Capettini

Nata a Milano nel 1991, mi sono laureata in Lettere moderne per poi conseguire una laurea magistrale in Comunicazione. Sono iscritta all'Albo dei Giornalisti della Lombardia. Nel 2016 sono entrata a far parte della squadra di Meteo Expert, allora conosciuto come Centro Epson Meteo: un'esperienza che mi ha insegnato tanto e mi ha permesso di avvicinarmi al mondo della climatologia lavorando fianco a fianco con alcuni dei maggiori esperti italiani in questo settore.

Articoli correlati

Back to top button