Inquinamento

Inquinamento, PM10 oltre la soglia da Nord a Sud: i dati

L’alta pressione continua a dominare l’Italia, e garantendo una prolungata fase di tempo stabile sta favorendo anche un preoccupante aumento dell’inquinamento. La concentrazione di PM10 nell’aria sta crescendo non solo in Val Padana, ma anche in alcune zone del Centro-Sud.

I livelli dell’inquinamento sono oltre la norma in diversi settori della Lombardia: la soglia dei 50 µg/m³ è stata superata nel milanese, dove anche la centralissima stazione di via Senato ha registrato 56 µg/m³ di PM10, e praticamente in tutti principali centri della pianura, nelle zone di Pavia, Lodi, Cremona e Mantova. Il valore più elevato segnalato dall’Arpa regionale è quello di Rezzato, in provincia di Brescia, dove il PM10 ha addirittura raggiunto i 96 µg/m³.
Polveri sottili oltre il limite anche in Piemonte – a Vercelli raggiunti i 77 µg/m³, 51 a Torino – e in Veneto, con i 62µg/m³di Rovigo, i 60 di Venezia e i 53 di Padova. L’inquinamento è piuttosto elevato anche in Emilia Romagna dove, anche se di poco, la soglia è stata superata a Ravenna (55 µg/m³), Rimini (53 µg/m³), Ferrara (54 µg/m³) e Modena (51 µg/m³).

Lo smog non affligge solo il Nord: l’Arpa della Campania segnala che nella giornata di ieri, lunedì 9 novembre, le polveri sottili sono state molto al di sopra della soglia limite a San Vitaliano, nel Napoletano, dove hanno raggiunto addirittura gli 84 µg/m³. Smog oltre la soglia anche a Volla, Pomigliano D’Arco, Casoria e Acerra, sempre nel Napoletano, con valori compresi tra 65 e 78 µg/m³, a Nocera Inferiore (SA) con 69 µg/m³, ad Aversa (CE) con 61 µg/m³ e ad Avellino, con 66µg/m³.

Elevati anche i dati che stanno arrivando dal Lazio, dove secondo l’Arpa regionale la concentrazione di PM10 ha superato la soglia a Colleferro (53 µg/m³), Ceccano (63 µg/m³), Cassino (69 µg/m³).

L’alta pressione avrà la meglio sull’Italia anche nei prossimi giorni, con l’eccezione di una brevissima parentesi instabile tra giovedì e venerdì che tuttavia appare destinata a portare poche piogge significative e a interessare principalmente i settori tirrenici della penisola. Una pessima notizia per la qualità dell’aria che respiriamo.

Controlla qui le previsioni meteo

Leggi anche:

Clima, ottobre 2020 il più fresco degli ultimi 10 anni per l’Italia: i dati e l’analisi del meteorologo

La crisi climatica impatta anche sulla salute: le donne sono le più colpite

Anche con Biden il fracking non si ferma. Ecco di cosa si tratta e perché preoccupa scienziati e medici

Valeria Capettini

Sono nata a Milano nel 1991 e sono da sempre appassionata di giornalismo e scrittura. Dal 2016 lavoro con Meteo Expert, un’esperienza che mi ha insegnato tanto e che mi ha permesso di avvicinarmi all’affascinante mondo della meteorologia e della climatologia, offrendomi l’eccezionale opportunità di lavorare fianco a fianco con alcuni dei maggiori esperti italiani in questo settore. Dopo essermi diplomata al liceo classico, nel 2014 mi sono laureata in Lettere moderne con una tesi sul Giornalismo e sul ruolo dei social media in questo mondo. Nel 2017 mi sono laureata in Comunicazione per l’impresa, i media e le organizzazioni complesse con una tesi sulla brand personality.

Articoli correlati

Back to top button