Clima

Pioggia abbondante a giugno: ne è già arrivata più di quella tipica dell’intero mese

A giugno pioggia abbondante soprattutto al Nord, ma le anomalie più impressionanti si osservano nel Sud peninsulare: qui è già arrivata il doppio della pioggia che normalmente si registra nell'intero mese

Finora il mese di giugno ha visto arrivare sull’Italia quantitativi di pioggia decisamente anomali. Nei primi undici giorni del mese in tutto il Paese sono arrivati circa 2 miliardi di metri cubi di acqua in più di quella che normalmente arriva durante l’intero giugno.

Lo conferma il meteorologo Simone Abelli, che ha già analizzato i dati registrati finora dall’inizio dell’estate meteorologica: nei primi 11 giorni di giugno l’Italia, raggiunta da due perturbazioni, ha ricevuto il 15% in più della pioggia tipica di tutto il mese. Una risorsa che appare ancora più preziosa dopo un mese di maggio che, al contrario, è stato decisamente più avaro di pioggia.

«Le piogge sono state abbondanti soprattutto al Nord – specifica Simone Abelli -, con l’eccezione dell’Emilia Romagna. Nelle regioni settentrionali si sono registrati accumuli diffusamente superiori ai 100 millimetri e in soli 11 giorni è già arrivata più pioggia di quella tipica di tutto il mese (+23%). L’anomalia è stata notevole soprattutto al Nord-Ovest, che ha già ricevuto il 39% di pioggia in più di quella che normalmente arriva nell’intero mese di giugno. Al Nord-Est l’anomalia finora registrata ammonta a un più modesto +9%.

Ma se confrontiamo le piogge arrivate finora con quelle che normalmente raggiungono l’Italia in tutto il mese di giugno, a spiccare sono soprattutto i dati che arrivano dal Sud peninsulare, dove in undici giorni è già arrivato il doppio della pioggia che normalmente si registra nell’intero mese (+102%). Ha piovuto molto più del normale anche in Sicilia, con un’anomalia che ammonta già al +50 per cento».

Valeria Capettini

Laurea triennale in Lettere e magistrale in Comunicazione, dal 2021 sono iscritta all'Albo dei Giornalisti della Lombardia. Nel 2016 sono entrata a far parte della squadra di Meteo Expert: un'esperienza che mi ha insegnato tanto e mi ha permesso di avvicinarmi al mondo della climatologia lavorando fianco a fianco con alcuni dei maggiori esperti italiani in questo settore. La crisi climatica avanza, con conseguenze estremamente gravi sull’economia, sui diritti e sulla vita stessa delle persone. Un'informazione corretta, approfondita e affidabile è più che mai necessaria.

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie