ClimaNotizie Italia

Ancora forte siccità al Nord-Ovest e nessuna pioggia in vista: la situazione

Il mese di marzo si è chiuso con ancora pesanti anomalie di pioggia per le regioni di Nord-Ovest, interessate da una grave siccità che si protrae ormai da 4 mesi. Le ultime piogge ricevute a cavallo tra fine marzo ed inizio aprile sono state preziose, ma purtroppo ancora troppo scarse per poter colmare il grande deficit idrico.

Siccità allarmante al Nord-Ovest: la situazione

siccità
Mappa dell’anomalia dell’umidità del suolo. Fonte
Hydrology IRPI-CNR

A Torino (stazione Caselle), città rimasta a secco per oltre 100 giorni, a marzo sono caduti solo 3,8 mm di pioggia: rispetto alle medie sono quindi mancate all’appello il 91,6% delle piogge normali per il mese. Grazie alla perturbazione giunta sull’Italia, nei primi 4 giorni di aprile, si sono contati 6,6 mm di pioggia. Il mese di aprile, appena cominciato, è climaticamente uno dei più piovosi perla città di Torino, con una media di 106,6 mm.

A Milano la situazione non è migliore. A marzo a Malpensa sono caduti 9 mm di pioggia (-88,2% rispetto alla media), a Linate 4,4 mm (-90,3% rispetto alla media). E ad inizio aprile sono caduti 6,8 mm di pioggia a Milano città. Anche per Milano, il mese di aprile è di solito molto piovoso, con una media di 116 mm a Malpensa e 75 mm a Linate. Statisticamente si tratta del secondo mese più piovoso dell’anno per la stazione di Malpensa, superato solo dal mese di Ottobre.

Anche a Bergamo, marzo si è chiuso con un’anomalia del -89,1% con solo 6 mm di pioggia, a Brescia l’anomalia è stata del -78% (10,3 mm), mentre Genova ha chiuso il mese con un -76% (14,4 mm).

mappa siccità in Italia
Mappa della siccità in Italia nella seconda decade di marzo. Fonte European Drought Observatory

Marzo si è chiuso con anomalie meno gravi al Nord-Est e al Centro-Sud

Le piogge di fine marzo hanno però raggiunto con maggiore intensità le regioni di Nord-Est, sebbene si tratti ancora una volta di quantitativi di pioggia inferiori alle medie normali. Bologna ha chiuso il mese con un -20% (41,2 mm), Ravenna con un -32% (26,7%), Rimini con un -49% (26 mm), Trieste con un -28,9% (43,6 mm). Anomalie più gravi, invece, per le città di Venezia (-61,6% e 16 mm), Verona (-82,3% e 7,8 mm), Udine Rivolto(-69,7% e 19,6 mm) e Treviso (-81,1% e 10 mm).

Anche le regioni centrali, nonostante le piogge ricevuto hanno chiuso il mese in negativo: a Pescara è mancato il -44% della pioggia, a Pisa il -6,5%, a Roma è mancata più della metà della pioggia (-53/-56%).

Al Sud spicca Bari, che ha ricevuto più piogge del normale: la città ha ricevuto 62 mm di pioggia, quasi il 20% in più rispetto alle medie storiche del mese di marzo. Altrove, invece, proseguono le anomalie negative: Brindisi ha chiuso il mese con un -46.5%, Napoli con un -46%, Lamezia Terme con un -59,7%.

Anche in Sicilia purtroppo sono mancate piogge preziose: Catania ha ricevuto il 16,9% in meno di pioggia, Messina il 62% in meno, Palermo il 61% in meno, Trapani il -55% in meno.

In Sardegna il mese di marzo è stato avaro di piogge per Alghero (-53,5%), Cagliari (-62%) e Capo Caccia (-34%). A Capo Bellavista e Capo Carbonara, invece, si sono registrate anomalie positive, con piogge del 40,4% più abbondanti del previsto a Capo Bellavista e addirittura del 216% più abbondanti a Capo Carbonara, che ha ricevuto in tutto 45,7 mm.

Pioggia in arrivo? Non al Nord-Ovest

Serve uno sblocco della situazione specialmente per le regioni di Nord-Ovest. Purtroppo però, la tendenza meteo dei prossimi giorni non prevede piogge significative in arrivo per queste regioni: mercoledì 6 aprile una perturbazione attraverserà le regioni centro-meridionali e le isole, con gli ultimi strascichi nella prima parte di giovedì al Sud. Seguirà poi una nuova rimonta anticiclonica.

Leggi anche:

Energia, la transizione verso le rinnovabili parte dai Comuni: il caso di Montalto di Castro

Plastica, Greenpeace: “la produzione potrebbe raddoppiare nei prossimi 10 anni”

La peggiore siccità degli ultimi 40 anni sta decimando le api in Marocco

 

 

 

 

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie