CampagneIniziativePolitiche

Cagliari guarda avanti: la SVolta verso una mobilità sostenibile

Contro traffico e inquinamento, a Cagliari si lavora per una mobilità intelligente, economica e sostenibile

Con oltre 60 automobili ogni 100 abitanti, Cagliari si classifica al secondo posto in Italia per questo rapporto e si conferma come una città a traffico automobilistico decisamente sostenuto. Per far fronte a questa situazione si sono attivati il Comune e l’Università di Cagliari, che hanno elaborato un piano finalizzato a promuovere l’utilizzo dei mezzi di trasporto più intelligenti e sostenibili in grado di sostituire l’automobile privata negli spostamenti tra la casa e il luogo di studio o lavoro. Lo scopo principale del progetto, realizzato in collaborazione con altre realtà pubbliche come Ctm, Arst, Regione e Ministero dell’Ambiente, è quello di rendere gli automobilisti di Cagliari più informati sulle alternative sostenibili tra cui è possibile scegliere per spostamenti più economici e intelligenti. A fronte di vantaggi estremamente importanti dal punto di vista dell’ambiente, ma anche del tempo e dei soldi spesi per spostarsi – hanno spiegato il sindaco Paolo Truzzu e l’assessore delle Politiche per la mobilità Alessio Mereu – è necessario stimolare un «cambio di abitudini da parte dei cittadini».

svolta cagliari
Crediti: svoltacagliari.it

Nell’ambito di questo progetto sono diverse le misure lanciate dal Comune di Cagliari, e possono essere classificate su due fronti: quelle “hard” e quelle “soft”.
Tra le prime misure rientrano cambiamenti di tipo più strutturale, come la realizzazione di piste ciclabili, il potenziamento del trasporto pubblico con nuovi chilometri di corsie preferenziali e altre soluzioni, quali il bike sharing e il car sharing con auto elettriche. Tra le misure più “morbide” figurano invece gli aspetti legati alla comunicazione, all’informazione e alla sensibilizzazione del pubblico, invitato a optare per mezzi di trasporto più economici e sostenibili.
In quest’ambito rientra anche l’indagine SVOLTIAMO condotta dall’Università di Cagliari, a cui sono invitati a partecipare tutti coloro che si spostano sulle strade del capoluogo sardo. Compilando un questionario online (a cui è possibile accedere cliccando qui) chiunque potrà dare un importante contributo, con in palio anche la possibilità di vincere numerosi premi. Premi rigorosamente sostenibili: si va da monopattini a biciclette pieghevoli, passando anche per biglietti per il trasporto pubblico e buoni mobilità destinati agli automobilisti che modificheranno le proprie modalità di spostamento tra la casa e il luogo di lavoro o di studio preferendo alternative sostenibili.
Per conoscere più da vicino questa importante iniziativa ci siamo rivolti all’ingegnere Italo Meloni, docente di Pianificazione Trasporti e Mobilità Sostenibile all’Università di Cagliari e responsabile scientifico del programma Svolta.

Fino a quando sarà possibile partecipare all’iniziativa?

Per partecipare all’indagine compilando il questionario on line Svoltiamo c’è tempo fino al 20 gennaio. Chi lo compilerà riceverà un Piano Personalizzato di Viaggio Sostenibile alternativo all’utilizzo dell’auto e avrà anche l’opportunità di partecipare all’estrazione di numerosi premi. Tramite il questionario il team di ricerca conoscerà le abitudini di viaggio dei cittadini (in termini di origine e destinazione degli spostamenti, modalità di spostamento, ecc.) al fine di suggerire un’alternativa sostenibile e personalizzata per il proprio spostamento quotidiano, in particolare per i viaggi casa-lavoro e casa-Università.

Per quanto riguarda la partecipazione dei cittadini quali sono le aspettative, e quali i risultati ottenuti finora?

La partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini cagliaritani è di centrale importanza per la buona riuscita del programma Svolta: la parte comunicativa ha quindi un ruolo decisivo per migliorare la consapevolezza sui problemi legati all’utilizzo eccessivo dell’automobile privata (specie ad uso singolo) e sulla responsabilità dei propri comportamenti di viaggio abituali e quotidiani.
A oggi l’indagine “Svoltiamo” conta circa 1800 compilazioni: siamo a metà rispetto ai termini di scadenza ed il nostro obiettivo è quello di raggiungere almeno 4000 compilazioni.

Quali sono le tempistiche previste per la realizzazione delle misure “hard”?

Il Comune di Cagliari ha il compito di migliorare le infrastrutture del contesto cagliaritano: l’amministrazione ha già iniziato a sviluppare le misure previste nel Programma Svolta con il collegamento tra alcuni tratti di piste ciclabili già esistenti, l’individuazione delle zone con il limite di velocità a 30 km/h e nuove auto e postazioni in car sharing; tutte le modifiche infrastrutturali dovranno essere approvate dal Consiglio Comunale entro il 30 novembre 2020.
I prossimi passi saranno nuove corsie preferenziali per il trasporto pubblico, postazioni di bike sharing, ciclostazioni, parcheggi coperti per le biciclette con portabici, segnaletica specializzata e di indirizzamento per la ciclabilità e pedonalità, isole ambientali.

Tags

Valeria Capettini

Sono nata a Milano nel 1991 e sono da sempre appassionata di giornalismo e scrittura. Dal 2016 lavoro con Meteo Expert, un’esperienza che mi ha insegnato tanto e che mi ha permesso di avvicinarmi all’affascinante mondo della meteorologia e della climatologia, offrendomi l’eccezionale opportunità di lavorare fianco a fianco con alcuni dei maggiori esperti italiani in questo settore. Dopo essermi diplomata al liceo classico, nel 2014 mi sono laureata in Lettere moderne con una tesi sul Giornalismo e sul ruolo dei social media in questo mondo. Nel 2017 mi sono laureata in Comunicazione per l’impresa, i media e le organizzazioni complesse con una tesi sulla brand personality.

Articoli correlati