Notizie Italia

Meteo, tra mercoledì e giovedì si placa il maltempo. Poi nuovo peggioramento?

L'intensa perturbazione che sta sferzando l'Italia (la n.8) si placherà tra mercoledì e giovedì

La scena meteo dell’Italia vede oggi il transito di un’intensa perturbazione nord atlantica (la numero 8 di novembre) che sferza gran parte del Paese con venti impetuosi (raffiche di tempesta di oltre 100 km/h), piogge abbondanti con rischio nubifragi, mari molto agitati con onde fino a 6-8 metri e pericolo mareggiate, in particolare sulle coste esposte della Sardegna occidentale e del medio-basso Tirreno. Torna inoltre la neve sulle Alpi che dopo lungo tempo sarà abbondante, in particolare nel comparto centro orientale (da 50 a 100 cm in 24 ore). Tra mercoledì e giovedì seguirà un miglioramento. La tendenza per il fine settimana rimane invece incerta ma non è da escludere un nuovo peggioramento, principalmente al Centro-Sud.

Maltempo, ore critiche per l’Italia: nubifragi, forti venti, onde alte e tanta neve. Le zone a rischio

Le previsioni meteo per le prossime ore

Giornata di maltempo in gran parte dell’Italia. Al mattino piogge e rovesci al Nord, tranne in Val d’Aosta, Piemonte e Ponente Ligure; neve su Alpi e Prealpi lombarde e orientali oltre 900-1100 metri, con accumuli più abbondanti sui rilievi veneti e friulani. Piogge e temporali al Centro-Sud, meno probabili sulle zone ioniche; fenomeni di moderata o forte intensità soprattutto su bassa Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna. Dal pomeriggio tendenza a un miglioramento più esteso al Nord-Ovest; maltempo in tutto il resto del Paese, con piogge e temporali, più intensi su Venezie, settore dell’alto Adriatico, basso Lazio, Campania e Calabria tirrenica. Nevicate abbondanti su Alpi e Prealpi orientali; neve anche sull’Appennino emiliano oltre 1200 metri. Alla sera precipitazioni in parziale attenuazione.

Temperature massime in aumento sul medio Adriatico e sullo Ionio con punte fino a 18-20 gradi; stazionarie o in leggero calo altrove.
Venti ovunque intensi, fino a raffiche di tempesta oltre i 100 Km/h al Centro-Sud e sui mari prospicienti, fino a 70-90 Km/h sui bacini settentrionali: di Tramontana in Liguria, di Scirocco sull’Adriatico, in successiva rotazione a Bora nel Golfo di Trieste, da sud o sud-ovest sulle regioni meridionali, di Maestrale sulla Sardegna e, fra pomeriggio e sera, anche sulla Sicilia.
Mari da molto mossi a molto agitati; fino a grossi il Mare e il Canale di Sardegna e il basso Tirreno. Rischio mareggiate sulle coste occidentali della Sardegna (onde fino a 6/8 metri), su quelle del medio-basso Tirreno e della Sicilia sud-occidentale.

Controlla qui le previsioni meteo nel dettaglio per il tuo comune

Le previsioni meteo per domani, mercoledì 23 novembre

Al mattino nuvole in Calabria e Sicilia con residue piogge o locali rovesci nei settori tirrenici, nuvole in aumento nelle Alpi occidentali e in Sardegna con qualche debole pioggia nel settore interno e sud-occidentale dell’isola; schiarite anche ampie nel resto d’Italia. In giornata molte nuvole su Calabria meridionale e Isole con la possibilità di locali e deboli piogge, in esaurimento in serata sulla Sardegna; nubi in aumento anche sulla Toscana centromeridionale dove non si esclude qualche piovasco e con tendenza a una estensione delle nuvole verso sera anche in direzione delle Marche, dell’Umbria e dell’alto Lazio; possibili deboli precipitazioni in Valle d’Aosta e sui rilievi dell’alto Piemonte con limite della neve oltre i 1600-1800 metri.

Temperature minime in calo diffuso, più sensibile al Centronord; massime in calo nel medio e basso versante adriatico, in Calabria e nel settore ionico, per lo più in rialzo altrove.
La ventilazione sarà in parziale attenuazione ma con venti occidentali ancora da moderati a forti su basso Ligure, Isole, basso Tirreno e regioni meridionali; molto mossi o agitati i relativi bacini; fino a molto mossi anche il medio Tirreno e il Tirreno centrale, da poco mossi a mossi l’alto Tirreno e l’alto Adriatico.

Le previsioni per giovedì 24 novembre

Prevarranno le nuvole in Calabria e nel nordest della Sicilia con qualche pioggia possibile nei settori tirrenici e nei rilievi interni. Sarà invece una giornata prevalentemente soleggiata sul resto d’Italia con qualche temporaneo addensamento solo nelle zone di confine della Valle d’Aosta e dell’Alto Adige, sull’Appennino centrale, nel Gargano e nel nordest della Sardegna. Al Nord tendenza a velature in serata.

Temperature minime in calo al Nordest e su Lucania e Puglia, in rialzo nelle regioni centrali tirreniche e nelle Isole; massime stabili o in lieve aumento con punte intorno ai 20 gradi in Calabria e nelle Isole.
Soffieranno venti di Maestrale ancora moderati o tesi su basso Tirreno e Isole mentre altrove la ventilazione sarà in diffuso indebolimento.
Mari: fino ad agitato il Mare di Sardegna, a molto mossi il Tirreno meridionale, i canali delle Isole e d’Otranto; da poco mossi a mossi i restanti bacini.

Le notizie di IconaClima:

Smog, a Milano, Torino e Venezia 2 mesi su 11 con inquinamento oltre la soglia

Accordo tra Israele e Giordania per salvare il fiume Giordano

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie