ClimaEstero

Clima, è morto Wallace Broecker, l’inventore del termine “global warming”

In un suo articolo del 1975 lo scienziato utilizzò per primo questo termine

E’ scomparso lunedì 18 febbraio Wallace Broecker conosciuto come il profeta del cambiamento climatico. Il geofisico aveva 87 anni e il decesso è stato causato da problemi cardiaci. Lo annuncia la Columbia University dove Broecker ha trascorso la maggior parte della sua carriera da scienziato. Fu lui a coniare e a rendere popolare il termine global warming. Gli studi di Broecker sulla chimica marina hanno contributo a delineare una mappa globale della circolazione oceanica e le sue ricerche hanno fornito le basi praticamente per tutti gli studi successivi sulla chimica marina e sulla relazione degli oceani con il clima. In una sua ricerca del 1975 denominata “Cambiamenti climatici: siamo sull’orlo di un riscaldamento globale annunciato?” viene infatti utilizzato per la prima volta il temine riscaldamento globale. Secondo Broecker il ciclo naturale del pianeta andava incontro a una fase calda e gli effetti del riscaldamento dovuto alle attività umane sarebbero divenuti drammaticamente visibili.

Tags

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati