Clima

Il super tifone Hagibis ha raggiunto categoria 5 e punta il Giappone

Avanza con raffiche a 315 km/h dopo uno sviluppo molto rapido e di tipo esplosivo

Il Tifone Hagibis si è rafforzato molto rapidamente e avanza in direzione del Giappone. Nelle ultime ore ha raggiunto la massima potenza, ed è paragonabile a un uragano di categoria 5. Il tifone ha avuto uno sviluppo rapidissimo, di tipo esplosivo, che l’ha portato in sole 36 ore ore a passare da “semplice” tempesta tropicale alla potenza attuale con venti a 260 km/h e raffiche addirittura fino a 315 km/h. L’occhio di questa struttura è relativamente piccolo, con i suoi 10 km di diametro,  ha appena attraversato le isole Marianne settentrionali e ora si trova a ovest dell’Arcipelago.

La traiettoria del tifone Hagibis. Immagine Japan Meteorological Agency

Il tifone nelle prossime ore dovrebbe virare verso nord per poi avvicinarsi alle aree intorno alle isole Daito nella prefettura di Okinawa entro la giornata di venerdì probabilmente come tifone di categoria 2.
Hagibis si dirigerà poi verso Kyushu, Shikoku e Honshu, colpendo queste aree tra sabato e domenica. Potrebbe causare onde alte, venti intensi e piogge alluvionali a Okinawa e nelle isole Ogasawara a sud di Tokyo già intorno a metà della settimana. E’ molto alto il rischio di forti piogge e venti violenti a partire da sabato in molte zone nord-occidentali del Paese.

Soltanto il mese scorso due tifoni hanno colpito il Giappone: Faxai che ha interessato Tokyo provocando anche gravi black-out nella Prefettura di Chiba, mentre Tapah ha portato forti piogge, causando anche un tornado nel Kyushu.

Tags

Judith Jaquet

Mi sono laureata con lode in Letterature straniere, indirizzo in Scienze della Comunicazione, con una Tesi in Linguistica generale, presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Sono iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia (Albo dei professionisti) dal 2008, dopo aver frequentato il Master in Giornalismo Campus Multimedia dello Iulm. Lavoro nella redazione di Meteo Expert dal 2011 e mi occupo della gestione dei contenuti editoriali sul web e sui social network. Conduco le rubriche di previsioni meteo in onda sui canali Mediaset e sulle principali radio nazionali.

Articoli correlati