Territorio

Emergenza incendi in Australia: Sydney in apnea per il fumo

Vento, siccità e il grande caldo complicano le operazioni dei vigili del fuoco. A Sydney i rilevatori di fumo scattano da soli

In Australia è ancora emergenza incendi: il fumo sta soffocando anche la città di Sydney, dove la qualità dell’aria resta pessima. Sono 83 gli incendi attivi nel Nuovo Galles del Sud in queste ore: in tutto hanno bruciato centinaia di migliaia di ettari di territorio. Oltre 3.000 vigili del fuoco da settimane stanno cercando di domare le fiamme. Il vento, la siccità e il grande caldo, però, rendono tutto più difficile.

Nelle ultime settimane sono morte 6 persone e 700 case sono state distrutte durante gli incendi che hanno distrutto oltre 2,7 milioni di ettari di territorio.

Sono 9 gli incendi attorno a Sydney per i quali è stata diramata una allerta. Nella città l’indice di qualità dell’aria resta 11 volte più alto del livello “pericoloso” (hazardous). L’aria è talmente offuscata dal fumo che ha attivato i sistemi di allarme di alcune abitazioni e uffici della città, costringendo residenti e impiegati all’evacuazione.

Il termometro sta di nuovo superando i 40 gradi in molte zone del Nuovo Galles del Sud: a Sydney oggi il termometro ha superato i 42°C. Un cambio della ventilazione previsto nelle prossime ore farà diminuire le temperature ma alimenterà anche le fiamme degli incendi, spingendo il fumo verso nord. Secondo le previsioni la qualità dell’aria a Syndey dovrebbe dunque migliorare già dalla giornata di domani.

Tags

Silvia Turci

Ho conseguito una laurea specialistica in Comunicazione per l’Impresa, i media e le organizzazioni complesse all’Università Cattolica di Milano. Il mio percorso accademico si basa però sullo studio approfondito delle lingue straniere, nello specifico del francese, inglese e russo, culminato con una laurea triennale in Esperto linguistico d’Impresa. Sono arrivata a Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995) nel 2014 e da allora sono entrata in contatto con la meteorologia e le scienze del clima: una continua scoperta che mi ha fatto appassionare ogni giorno di più al mio lavoro.

Articoli correlati