GhiacciTerritorio

Grandi Laghi nel nord America quasi senza ghiaccio quest’anno

A fine febbraio solo il 22 per cento della superficie era coperta dal ghiaccio: si tratta di una delle anomalie più basse mai registrate

I Grandi Laghi nel nord America quest’anno non si sono ghiacciati: la superficie dei laghi infatti, a fine inverno risultava essere quasi completamente priva di ghiaccio. Di solito, tra febbraio e l’inizio di marzo, la superficie dei laghi sul confine tra Stati Uniti e Canada si copre di ghiaccio ma quest’anno non è successo.

A fine febbraio solo il 22 per cento della superficie era coperta dal ghiaccio, mentre secondo le medie del periodo dovrebbe essere del 55 per cento. Si tratta di una delle anomalie più basse mai registrate. E’ stata la NASA stessa ad riportare questa anomalia, allegando uno scatto suggestivo realizzato da un astronauta a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Alcuni laghi non si sono proprio ghiacciati quest’anno. Una stagione invernale più mite del solito non è certo, da sola, sintomo di una tendenza del lungo periodo. Quello che è certo però è che, oltre a non essere la prima volta che succede, non sarà nemmeno l’ultima. Secondo gli esperti, situazioni del genere si verificheranno più spesso in futuro.
La regione dei Grandi Laghi è infatti in linea con la tendenza del riscaldamento globale: qui la temperatura è aumentata di circa 0,8 gradi in media rispetto al periodo 1900-1960. Questo aumento delle temperature risulta essere particolarmente evidente proprio durante l’inverno, poiché il ghiaccio ne è la diretta manifestazione.

grandi laghi ghiaccio
Tra il 1973 e il 2013 la durata del ghiaccio stagionale è diminuita in gran parte della superficie dei Grandi Laghi e la temperatura superficiale dell’acqua è aumentata. Fonte U.S. Global Change Research Program

«Il ghiaccio lacustre è un incredibile indicatore del clima – spiega al National Geographic Sapna Sharma, scienziata ambientale e professoressa associata della York University di Toronto -. L’acqua si ghiaccia quando le temperature scendono sotto lo zero. E’ un indicatore chiaro del cambiamento climatico di cui le persone hanno tenuto traccia, in alcuni casi, anche per diversi secoli».

Tra il 1973 e il 2010 il ghiaccio che ricopre la superficie dei Grandi Laghi è diminuito in media del 71%. Nonostante si siano verificati periodi in controtendenza, come è successo negli inverni del 2014 e 2015, gli esperti si aspettano che il ghiaccio continui a diminuire in futuro.

Tags

Silvia Turci

Ho conseguito una laurea specialistica in Comunicazione per l’Impresa, i media e le organizzazioni complesse all’Università Cattolica di Milano. Il mio percorso accademico si basa però sullo studio approfondito delle lingue straniere, nello specifico del francese, inglese e russo, culminato con una laurea triennale in Esperto linguistico d’Impresa. Sono arrivata a Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995) nel 2014 e da allora sono entrata in contatto con la meteorologia e le scienze del clima: una continua scoperta che mi ha fatto appassionare ogni giorno di più al mio lavoro.

Articoli correlati