In evidenzaIniziative

Greta Thunberg, un anno di attivismo per il clima

Dal suo primo sciopero per il clima, il 20 agosto 2018, agli scioperi globali per il clima

I cambiamenti climatici sono entrati finalmente al centro del dibattito politico nazionale e internazionale anche grazie a lei: Greta Thunberg. La giovane attivista svedese con la sua sfrontatezza ha ricordato a tutti, senza mezze parole, che se non si agisce oggi, non avremo un domani.

La sua lotta per richiamare l’attenzione sulla lotta al cambiamento climatico, è iniziata il 20 agosto 2018 con il primo sciopero del venerdì, così ha preso vita la sua lotta per il clima: con un cartello, appena fuori dal Parlamento svedese.

Questo anno di attivismo ha visto Greta Thunberg sedere di fianco a politici internazionali, rivolgersi a platee istituzionali e generare un movimento che ha assunto dimensioni globali: il Fridays for future.

La chiarezza e la determinazione di Greta, hanno senza ombra di dubbio, contribuito a sensibilizzare la popolazione mondiale, in modo particolare i giovani, sulle tematiche climatiche e ambientali e a pretendere di avere la possibilità di un futuro sostenibile anche per le generazioni future.

Tags

Elisabetta Ruffolo

Nata a Milano, classe 1989, laureata in Management Pubblico presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Milano, conclude il suo percorso accademico con un elaborato in diritto dell'economia su "La normativa europea sull'equity crowdfunding: problemi e prospettive". Approda a Meteo Expert nel 2016 dove si occupa di coordinare le attività di divulgazione scientifica in ambito televisivo e radiofonico, per le quali è responsabile di produzione. E' responsabile editoriale dei contenuti di IconaClima e IconaMeteo. Studia gestione e comunicazione della sostenibilità presso l'Alta scuola per l'Ambiente dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Articoli correlati