InquinamentoItaliaVideo

PM10 in aumento al Nord, colpa della sabbia dal Sahara [VIDEO]

Dopo giorni con il PM10 al di sotto dei limiti, le polveri sottili tornano ad aumentare: i dati

Per molte settimane la concentrazione di PM10 in Val Padana è stata al di sotto della soglia dei 50 µg/m³, indicata dalla norma come limite per la salute umana, ma le cose sono cambiate in questi giorni.

Leggi anche:

Coronavirus, di quanto è realmente calato l’inquinamento in tempi di lockdown

Coronavirus, emissioni di gas serra in calo in Italia nei primi tre mesi del 2020

Il PM10 è infatti tornato a superare la soglia in molti centri del Nord Italia. Secondo i dati resi noti dall’Arpa ieri in Lombardia sono stati addirittura raggiunti i 104 µg/m³ a Brescia, mentre le stazioni di Milano hanno registrato una concentrazione di PM10 di 87 µg/m³ (Milano Senato), 85 µg/m³ (Città Studi), 83 µg/m³ (Milano Marche), 82 µg/m³ (Milano Verziere).
Polveri sottili oltre la norma anche in Piemonte: raggiunta quota 91 µg/m³ in provincia di Vercelli, 78 µg/m³ in provincia di Novara, 68 nell’Alessandrino.
Sabato la qualità dell’aria è risultata pessima soprattutto in Veneto, dove la concentrazione di PM10 ha più che doppiato la soglia limite in diversi centri: a Venezia sono stati raggiunti 152 µg/m³ nella zona del Parco Bissuola e 147 a Sacca Fisola; 125 µg/m³ a Verona, 122 a Padova, 117 a Treviso.

Un aumento così sensibile delle polveri sottili sembra essere dovuto in realtà all’arrivo di polvere del Sahara, che, dopo aver transitato sui Balcani, finora ha investito soprattutto il Nord-Est. L’animazione ci mostra cosa succederà nelle prossime ore:

sabbia pm10 italia
Crediti: SKIRON Forecast

 

Tags

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati