ItaliaNotizie ItaliaTerritorio

Fiume Po in secca: rinvenuta una bomba della Seconda Guerra Mondiale

Il fiume più lungo d'Italia sta attraversando la peggiore siccità degli ultimi 70 anni

Il Fiume Po sta purtroppo attraversando la peggiore siccità degli ultimi 70 anni, tanto che il Governo Italiano ha dichiarato lo stato d’emergenza per le aree circostanti. Le acque del fiume più lungo d’Italia stanno scorrendo così basse da riportare alla luce una bomba della seconda guerra mondiale precedentemente sommersa. La scoperta è stata fatta il 25 luglio nei pressi del villaggio settentrionale di Borgo Virgilio, vicino alla città di Mantova.

Italia mai così secca, anche le temperature sfiorano il record. L’analisi del meteorologo

Fiume Po, disinnescata una bomba da 450 kg: evacuate circa 3000 persone

Disinnescare la bomba non è stato un complito semplice. Domenica esperti militari hanno disinnescato ed eseguito un’esplosione controllata della bomba da 450 kg. Circa 3.000 persone che vivono nelle vicinanze sono state evacuate per l’operazione di smaltimento. Lo spazio aereo dell’area è stato chiuso e la navigazione lungo quel tratto del corso d’acqua, così come il traffico su una linea ferroviaria e sulla vicina strada statale, sono stati sospesi. Gli ingegneri per lo smaltimento delle bombe hanno rimosso la miccia dal dispositivo di fabbricazione statunitense, che secondo l’esercito conteneva 240 kg di esplosivo. In seguito, gli artificieri hanno trasferito l’ordigno in una cava del comune di Medole a circa 45 km di distanza, dove poi è stato distrutto.

Leggi anche:

I fulmini sono di gran lunga il fenomeno più pericoloso associato ai temporali: cosa fare per proteggersi

Italia mai così secca, anche le temperature sfiorano il record. L’analisi del meteorologo

Spiagge libere sempre più rare: in alcune zone d’Italia le concessioni sottraggono il 90 per cento del territorio balneabile, intanto avanza l’erosione

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie