Italia

Neve fresca e vento, giovedì pericolo valanghe fino a forte: è codice rosso

Sui settori più a rischio è in arrivo oltre mezzo metro di neve fresca

L’Italia torna nel mirino del maltempo, con una intensa fase perturbata che, tra le altre cose, porterà sulle nostre montagne nuovi accumuli di neve fresca. Una situazione critica a cui si sommerà il vento, che domani soffierà forte soprattutto sui settori centro-occidentali dell’arco alpino. Proprio qui il pericolo di valanghe sarà particolarmente elevato: il bollettino emesso da Aineva per la giornata di domani mette infatti in guarda da un rischio forte di valanghe sui rilievi del Piemonte di nord-est, e in particolare sulle Alpi Pennine e Lepontine, dove domani il pericolo sarà di grado 4 (rosso) su una scala che va da 1 a 5. Nella giornata di oggi sulla zona (dove il pericolo di valanghe è di grado 3, marcato) potrebbero registrarsi accumuli di neve fresca anche di oltre 60 centimetri.

«Le nevicate associate a venti forti da sud – scrivono gli esperti di Aineva -, determineranno la formazione di nuovi accumuli instabili già oltre il limite del bosco. Gli accumuli saranno diffusi e potranno essere sollecitati già al passaggio del singolo sciatore in particolare in prossimità di colli dossi e cambi di pendenza. È attesa inoltre una ripresa dell’attività valanghiva spontanea con distacchi di valanghe a lastroni e a debole coesione di medie e localmente grandi dimensioni». Il limite della neve è previsto tra i 1.600 e i 1.800 metri.

neve valanghe
Il bollettino valanghe per giovedì 19 dicembre. Crediti: AINEVA

Domani il pericolo di valanghe sarà marcato anche in diversi altri settori delle Alpi. Le zone grigie corrispondono a quelle per cui il bollettino del rischio valanghe non è stato emesso, almeno per ora.

 

Tags

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati