Notizie MondoTerritorio

Prima l’alluvione poi una invasione di scorpioni: evento eccezionale in Egitto

Questo episodio è un ulteriore esempio di come gli eventi meteo-climatici influenzino il delicato equilibrio in cui viviamo

Una invasione di scorpioni ha interessato a metà novembre la città di Assuan, grande città dell’Egitto meridionale. L’evento, davvero eccezionale, è stato causato da un violento temporale, e – nel quadro più generale – probabilmente dalla crisi climatica.

Le piogge forti hanno scaricato al suolo in poco tempo una grande quantità d’acqua, capace in poco tempo di allagare diverse zone della città. Tre persone sono morte, e altre hanno perso tutto: oltre un centinaio di case sono state distrutte dalla furia del fango e dell’acqua.

Il maltempo è stato talmente intenso che secondo alcuni residenti si è trattato di un evento eccezionale, il più forte di almeno gli ultimi 7 anni, e sicuramente la prima alluvione a colpire la città. Secondo alcuni meteorologi egiziani si è trattato di un evento così anomalo da essere spiegabile solamente attraverso la lente della crisi climatica. In Egitto, così come in altri Paesi del Mondo, il riscaldamento globale ha già fatto vedere i suoi effetti, danneggiando le coltivazioni di datteri e olive, trasformando campi agricoli in terre aride e rendendo le estati ancora più torride.

Invasione di scorpioni dopo le piogge: punte oltre 500 persone in 1 giorno

Quello che è ancora più incredibile è l’invasione di scorpioni, che ha colpito la città in seguito alle abbondanti piogge. Sì perché centinaia se non migliaia di scorpioni, che abitano le zone circostanti, hanno invaso le strade della città pungendo oltre 500 persone in un solo giorno.

Nella zona gli abitanti sono abituati a convivere con gli scorpioni, più attivi di solito durante le estati. In un anno si contano dozzine di punture. Ma una invasione del genere non si era mai vista.

La pioggia ha probabilmente reso meno ospitale i loro rifugi, costringendoli ad entrare nel villaggio. La città di Assuan si è riempita di scorpioni Leiurus quinquestriatus, il cui veleno è capace di uccidere un bambino e creare problemi anche seri ad un adulto. I residenti per fortuna, essendoci abituati, sanno come intervenire in caso di puntura: basta recarsi all’ospedale, ricevere l’antidoto e in due giorni passa. Ma oltre 500 punture in un giorno solo sono qualcosa di eccezionale.

Che sia o meno un effetto della crisi climatica, questo episodio quasi biblico, mai successo prima d’ora nella città di Assuan, dimostra come stia aumentando la violenza degli eventi estremi. E la risposta locale del territorio e degli ecosistemi varia, da un luogo all’altro: in California e nella Columbia Britannica, dopo anni di siccità e incendi, piogge intense hanno allagato molte zone abitate; qui, nel cuore del deserto, sulla riva est del Nilo, le piogge torrenziali hanno allagato la città e innescato anche una invasione di scorpioni senza precedenti. Questo evento è un ulteriore esempio di come gli eventi meteo-climatici influenzino il delicato equilibrio in cui viviamo.

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie