Previsioni

Maltempo intenso e rischio nubifragi: le previsioni nei dettagli

Un’ondata di maltempo decisamente autunnale ha investito l’Italia nelle ultime ore, ed è destinata a insistere anche in questo 25 settembre di elezioni e nella giornata di domani.

La responsabile è un’intensa perturbazione atlantica che ha raggiunto il Centro-Nord nella giornata di sabato, provocando maltempo forte soprattutto sulla zona di Genova e nella Toscana meridionale dove si sono verificati allagamenti e diverse criticità. Domenica le piogge più intense si concentreranno sul Centro Italia e sui settori più settentrionali del Sud peninsulare, dove ci sarà ancora una volta il rischio di criticità. Lunedì, poi, la perturbazione investirà più direttamente il Sud e la Sicilia, con fenomeni che potranno risultare localmente intensi e insistenti.

Domenica di maltempo: le previsioni per il giorno delle elezioni

Possibilità di intensi rovesci e temporali su Sardegna, Lazio meridionale, Abruzzo meridionale, Molise, nord della Campania e della Puglia. Più isolate, e per lo più deboli, le precipitazioni previste sul nord del Piemonte e della Lombardia, in valle d’Aosta, sull’estremo Nord-Est, su Appennino centrale, Toscana, Umbria, Marche e alto Lazio.
Nel corso del pomeriggio tendenza a schiarite sul Nord-Ovest; brevi rovesci isolati in Emilia, sulle Alpi centro orientali, temporali o rovesci isolati in Sardegna.

Per la giornata di oggi la Protezione Civile ha diramato l’allerta gialla su gran parte del nostro territorio e l’allerta arancione su Toscana, Lazio, Molise e Campania.

Temperature massime in lieve rialzo al Nord e in Toscana, in ulteriore aumento sulle regioni meridionali dove si potranno superare i 25 gradi. Valori in calo nel resto del Centro. Venti per lo più deboli al Nord e sulla Sardegna; da moderati a tesi meridionali altrove. Mari: molto mosso o agitato il Tirreno centrale e quello meridionale settore ovest; mossi i restanti bacini, fino a localmente molto mosso l’Adriatico centro-meridionale al largo.

Le previsioni per domani: maltempo intenso al Centro-Sud

Condizioni di maltempo al Centro-Sud con precipitazioni diffuse, meno probabili sulla Toscana centro-settentrionale dove in giornata si apriranno delle ampie schiarite.
Rischio di temporali forti e nubifragi, specie in Campania e nelle regioni limitrofe, con possibili situazioni critiche dovute all’insistenza e all’abbondanza delle precipitazioni. Fenomeni più isolati all’estremo Sud, sulle Isole e sull’area del medio Adriatico.

Al mattino ampi rasserenamenti al Nord-Ovest, sul Trentino Alto Adige e in Emilia, ma con la presenza di locali nebbie sulla bassa valle padana centro-occidentale. Nel pomeriggio possibili rovesci isolati su Emilia occidentale, Lombardia orientale ed estremo Nord-Est, in serata anche sulla pianura padana centro-orientale.

maltempo 26 settembre

Temperature massime in lieve calo al Sud e sulle Isole, dove tuttavia si potranno ancora localmente superare i 25 gradi; in leggero aumento al Nord-Ovest.
Venti da moderati a tesi meridionali al Sud e in Sicilia, localmente forti su Adriatico meridionale e mar Ionio; mediamente occidentali su gran parte dei mari di ponente. Mari: mossi o molto mossi i mari centro-meridionali; localmente mossi quelli settentrionali.

Nuova perturbazione in arrivo martedì

Giornata di maltempo con piogge e temporali possibili al Nord-Est, sulle regioni tirreniche, in Umbria, Marche e sulle Isole. Piogge e rovesci inizialmente anche su Lombardia e Liguria orientale. Schiarite ampie all’estremo Nord-Ovest e in giornata anche fra Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata. Possibili fenomeni localmente intensi.
Quota neve sulle Alpi centro-orientali in abbassamento fino a 1500-1900 metri. Alla sera tendenza a un miglioramento, a parte ancora residue deboli precipitazioni sul settore del basso Tirreno.

Temperature massime in leggero calo su Sardegna, regioni centrali tirreniche e al Nord, eccetto sulla pianura padana occidentale; leggero rialzo termico su medio-basso Adriatico e versante ionico. Venti forti al Centro-Sud, di Maestrale sulla Sardegna, da ovest o sud-ovest sul resto del Centro-Sud; ventoso anche nel settore alpino centro-occidentale con possibili episodi di Foehn al Nord-Ovest. Mari: poco mossi o localmente mossi l’alto Adriatico e alcuni tratti sotto costa del medio e basso Adriatico; mossi o molto mossi gli altri mari, fino ad agitati il basso Ligure, il Mare di Corsica, il Golfo dell’Asinara e il settore occidentale del medio Tirreno.

Controlla qui le previsioni meteo per il tuo comune

Le notizie di IconaClima:

La regione mediterranea si conferma sempre di più un hotspot climatico

Oltre il 90% delle grandi aziende avrà almeno un asset esposto al rischio climatico

Loss and damage: la Danimarca è il primo Paese a stanziare fondi

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie