Previsioni

Weekend delle elezioni segnato dal maltempo: rischio di nubifragi

Un'intensa perturbazione avanza sull'Italia: attraverserà lentamente il Paese e in alcune zone le piogge saranno abbondanti e insistenti.

Tra il weekend delle elezioni e lunedì 26 settembre l’Italia vivrà una fase meteo segnata dal passaggio di una intensa perturbazione. In alcune zone si prevedono purtroppo fenomeni intensi e insistenti, che potrebbero dare origine a nubifragi e gravi criticità, per cui si raccomanda la massima attenzione.

Meteo, weekend delle elezioni con forte maltempo e possibili nubifragi: le zone a rischio e le previsioni nei dettagli

Meteo sabato

Nella prima parte di sabato piogge in graduale diffusione al Nord-Ovest, per lo più deboli; prime locali piogge anche in Toscana. Nubi in aumento nel resto della Toscana, in Sardegna e su Nord-Est, alto Adriatico, Umbria e Lazio, ancora prevalenza di sole nel resto del Centro-Sud.

Tra pomeriggio e sera le piogge si estendono verso il Nord-Est; piogge diffuse sull’Emilia Romagna, fenomeni in esaurimento sul Nord-Ovest; rovesci sparsi e temporali isolati in Toscana, sul nord delle Marche, in Umbria, sul Lazio settentrionale e sull’estremo nord della Sardegna. Nella notte peggiora sul Lazio.

Meteo domenica, il giorno delle elezioni

Il giorno delle elezioni sarà segnato da condizioni meteo perturbate: precipitazioni su gran parte del Centro-Nord e nei settori nord di Campania e Puglia, particolarmente intense e insistenti su Lazio meridionale, nord della Campania, Molise, dove non si escludono nubifragi.

meteo elezioni maltempo nubifragi pioggia

Precipitazioni meno probabili sul Piemonte, sulla bassa Lombardia ed in Emilia Romagna. Nubi meno compatte con anche delle schiarite sul resto del Sud, con possibili isolate piogge isolate sulla Calabria meridionale ed il sudest della Sicilia; rovesci o temporali isolati in Sardegna. In giornata tendenza a un miglioramento in pianura padana, Liguria, Marche e alta Toscana.

Attenzione anche al vento forte

La perturbazione attiverà forti venti meridionali in particolare sul Centro-Sud, dove affluirà anche aria calda che spingerà le temperature su valori oltre le medie stagionali: sarà possibile superare i 25 gradi e nelle Isole maggiori si potrebbero registrare anche picchi verso i 30 gradi. 

Sabato i venti si intensificheranno gradualmente a iniziare dai mari più occidentali; moderati da sud-sudest dal pomeriggio su basso Ligure, intorno alla Sardegna, Tirreno centro-occidentale e Canale di Sicilia. Mari: fino a molto mossi quelli intorno alla Sardegna, mossi il basso Ligure e il Tirreno settentrionale; inizialmente per lo più poco mossi gli altri bacini, ma con moto ondoso in aumento serata.
Per domenica si profilano venti da moderati a tesi meridionali sui mari e sulle regioni centro-meridionali, tendenti a disporsi da nord-ovest sul mare di Sardegna, da sud-ovest sul Ligure. Mari: da molto mosso ad agitato il Tirreno centrale e quello meridionale settore ovest; mossi o molto mossi i restanti bacini di ponente e l’Adriatico, poco mossi o localmente mossi il settore est del Tirreno meridionale e lo Ionio.

meteo elezioni maltempo nubifragi pioggia

Le previsioni per lunedì

Condizioni di maltempo al Centro-Sud con precipitazioni diffuse, meno probabili sulla Toscana centro-settentrionale dove in giornata si apriranno delle schiarite. Rischio di temporali forti e nubifragi, specie in Campania e nelle regioni limitrofe, con possibili situazioni critiche dovute all’insistenza e all’abbondanza delle precipitazioni. Fenomeni più isolati all’estremo Sud, sulle Isole e sull’area del medio Adriatico. Al mattino ampie schiarite sul Nord-Ovest, nel pomeriggio possibili rovesci isolati sulla Lombardia e sul Nord-Est.

Temperature massime in calo sulla Sardegna, leggeri e locali rialzi al Centro-Nord e locali lievi diminuzioni al Sud e in Sicilia; valori in generale nella media o leggermente sotto, eccetto all’estremo Sud e in Sicilia dove si potranno toccare ancora punte vicine ai 30 gradi. Venti ancora intensi meridionali sulle regioni meridionali, mediamente occidentali su gran parte dei mari di ponente. Mari: mossi o molto mossi i mari centro-meridionali; poco mossi o localmente mossi quelli settentrionali.

Controlla qui le previsioni per il tuo comune

Le notizie di IconaClima:

La regione mediterranea si conferma sempre di più un hotspot climatico

Fridays For Future torna a riempire le piazze a due giorni dalle elezioni: «lotteremo per il nostro futuro»

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie