Primo Piano Meteo

L’Europa si prepara a una eccezionale ondata di caldo a Capodanno

Una potente rimonta anticiclonica, a iniziare dagli ultimi giorni del 2021, coinvolgerà prima la Spagna per poi estendersi a gran parte dell'Europa

L’Europa si prepara a un Capodanno eccezionalmente caldo. Un’area anticiclonica, con origini sull’Africa nord occidentale, andrà a coinvolgere gran parte del continente a iniziare dalla Spagna, dove i primi picchi di caldo anomalo si faranno sentire in particolare da giovedì 30 dicembre. L’anomalia termica coinvolgerà subito dopo la Francia e l’Italia, soprattutto i settori settentrionali e in particolare le Alpi, dove potrebbero verificarsi fino a 10-15 gradi al di sopra della media stagionale. Caldo anomalo anche in Germania, Austria e parte dell’Europa orientale.

wxcharts.com

Europa, caldo anomalo a Capodanno: possibili picchi di 20°C soprattutto in montagna

L’Europa si prepara a un’eccezionale ondata di caldo anomalo, particolarmente diffusa ed evidente tra la notte di San Silvestro e il giorno di Capodanno. I primi picchi di temperatura si verificheranno in Spagna a partire da giovedì 30 dicembre, con i valori massimi che secondo Aemet saranno nettamente superiori ai valori normali per il periodo: si prevedono infatti temperature massime fino a 21-22 gradi nel nord-ovest del Paese. Anche in Francia si attendono anomalie fino a 12°C superiori alle medie, in particolare nel sud del Paese. L’eccezionale caldo di inizio 2022 non risparmierà le zone montuose: sulle nostre Alpi, per esempio, si profilano anomalie fino a 10-15 gradi oltre le medie stagionali.

La soglia dei 20°C – secondo Meteo France -, potrebbe essere valicata a quota 1000m tra i Pirenei, il Massiccio Centrale e le Alpi Meridionali con possibili picchi ben oltre questa soglia soprattutto ai piedi dei Pirenei a 300/500 m.

In Italia il caldo anomalo interesserà soprattutto il Centro-Nord e le Alpi: la stabilità atmosferica contribuirà al ritorno di nebbie e foschie

Questa generale stabilità atmosferica contribuirà al ritorno delle nebbie sui nostri settori settentrionali, localmente anche fitte e persistenti. La zona maggiormente interessata sarà la Val Padana, dove la scarsa presenza si aree soleggiate renderà meno evidente l’anomalia termica. Sui settori alpini, invece, lo scarto sarà più sensibile. Non si esclude che questa anomala ondata di caldo di Capodanno faccia registrare nuovi record in Europa.

Leggi anche:

Settimana di CAPODANNO tra MALTEMPO, CALDO anomalo e NEBBIA: tutti gli aggiornamenti

L’INVERSIONE TERMICA influisce anche su NEBBIA e INQUINAMENTO: cos’è e perché è importante

Il ciliegio di Liestal, sentinella del clima che cambia

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie